Select Page

Fai Bling?

Lussuose bottiglie d’acqua per il consumatore di fascia alta

di Justine Levesque

In un mondo dove ognuno si concentra su nuovi e innovativi modi per la conservazione dell’acqua e su come si può ridurre l’impatto delle bottiglie sulle risorse più preziose nel mondo, c’è qualcuno con un’idea diversa. Questa persona è Kevin G. Boyd, uno scrittore e produttore di Hollywood. Boyd ha introdotto un prodotto interessante nel mercato dell’acqua imbottigliata: Bling H2O.

L’ispirazione gli è venuta grazie allo stile di vita della sua stessa città. Vivendo e lavorando a Hollywood, Boyd conosce molte celebrità. Il mondo hollywoodiano, pensa, è dominato dall’immagine pubblica: essa è considerata la cosa più importante che una persona possa avere. Boyd si è accorto che le celebrità e le persone in generale tendono a vantarsi di qualsiasi cosa: anche delle loro bottiglie d’acqua, quasi fossero un simbolo di prestigio. Da questa osservazione è nata un’idea: quella di dare alle persone una bottiglia d’acqua di cui valga veramente la pena vantarsi.

Nata nel 2005, Bling H2O è diventata un vero oggetto di prestigio, dando un aspetto straordinario ad un prodotto normale come la bottiglia d’acqua. Le bottiglie di vetro si caratterizzano per un aspetto snello che è incastonato da cristalli di Swarovski. Sessanta cristalli sono posizionati in modo da formare il nome sulla bottiglia. Secondo Boyd, Bling H2O è l’alta moda delle bottiglie d’acqua, un oggetto lussuosissimo per i clienti della fascia più alta.

L’acqua è imbottigliata alla fonte di Stoneclear Springs, Dandridge, Tennessee negli Stati Uniti. Bling H2O può vantare un sistema di purificazione in nove fasi. Inoltre, l’acqua è certificata da NSF International, un’indipendente che detta le norme per il cibo, l’acqua, l’aria, e altri prodotti di consumo. L’acqua di Bling H2O è praticamente priva di nitrati e sodio con un minimo di cloruro. Un litro d’acqua contiene circa 100 milligrammi di bicarbonato assumendo un gusto leggermente dolce.

Con la crescente popolarità dell’acqua, anche l’aspetto delle bottiglie diviene sempre più variato. Da un lato, le bottiglie di vetro hanno una forma che somiglia a quella delle bottiglie di vino. Alcune di esse sono colorate (cromate o dorate), altre hanno il vetro smerigliato con i cristalli colorati di rosso, rosa, blu e viola. Dall’altro lato ci sono anche le bottiglie di plastica trasparente con etichette in vari colori. Grazie alla sua popolarità, il marchio include ora anche una linea di vestiti e cappelli con il logo.

Originariamente l’acqua di Boyd era destinata esclusivamente agli atleti e alle celebrità, ma ultimamente il mercato si è ampliato, includendo adesso tutti quanti la desiderino comprare. Le bottiglie di vetro a 750 ml costano da 20 a oltre 50 dollari. Il prodotto è in vendita anche in Europa.

Nonostante la sua breve presenza sul mercato, Bling H2O è già divenuta famosa. Nel 2006 ha vinto il premio «Clear Choice Award» nella categoria delle bevande non addizionate di anidride carbonica. Il premio fu istituito nel 1989 per onorare i prodotti di largo consumo che hanno scelto di utilizzare confezioni di vetro in maniera straordinaria e innovativa. Inoltre, Bling H20 è stato presentato agli MTV Music Awards e agli Emmys.

Nonostante la grande popolarità, rimane il dubbio se una bottiglia d’acqua si meriti le lodi e i soldi che riceve. Alcune prove di gusto hanno dimostrato che l’acqua di Bling H2O non è migliore delle tradizionali acque imbottigliate. Molte persone non sono inoltre convinte dell’iniziativa sostenendo che le bottiglie siano uno spreco di soldi e non rientrino nei parametri della sostenibilità ambientale.

La questione di Bling H2O è dunque da lasciare ai consumatori. Voi berreste Bling H2O?

About The Author

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1