Seleziona Pagina

Incontro con Amedeo Tosi, presidente di Emiliambiente

di Alberto Rugolotto

Al termine della nostra giornata a Fidenza – vissuta tra gli impianti di Parola e Busseto e gli uffici di via Gramsci – abbiamo incontrato e scambiato qualche parola con il presidente di Emiliambente, Amedeo Tosi. Un colloquio utile per capire e approfondire obiettivi di fondo e priorità della società.

«La nostra attività oggi raccoglie la storia e le esperienze di Ascaa e San Donnino, un consorzio e una multiservizi che bene hanno fatto nel nostro territorio. Il nostro mandato è prendere in mano e guidare una società appena nata, quale siamo, con l’attenzione rivolta a due aspetti fondamentali: le esigenze dei nostri soci e quelle dei nostri utenti.»

I contorni della ‘sfida’ di Emiliambiente appaiono chiari. «La priorità è senza dubbio quella di lavorare in un’ottica di qualità e rispetto delle regole. Tutti gli utenti del territorio devono essere soddisfatti alla pari e i servizi erogati devono essere di ottimo livello non esclusivamente in senso burocratico, ma in un’accezione concreta ed effettiva.»

Nell’intero arco della giornata e delle parole scambiate con i responsabili di acquedotti e depuratori, è emersa una considerazione prevalente e condivisa: in rapporto agli altri paesi europei, in particolari quelli del nord, noi italiani paghiamo meno il servizio idrico, l’acqua cioè ci costa meno – più o meno un terzo rispetto alla media.

«Il tema del costo dell’acqua va concettualizzato e storicizzato, e bisognerebbe parlarne a lungo. Bisogna, a mio parere, partire da dove siamo noi oggi, non da dove sono nate le situazioni degli altri paesi: in Italia le nozioni di servizio idrico integrato e di costo dell’acqua sono recenti, basta considerare che fino a poco tempo fa le società che se ne occupavano erano delle municipalizzate e solo di recente sono entrati in gioco i privati. È necessario capire che non si tratta solamente di gestire e amministrare un bene, ma anche di salvaguardarne le caratteristiche secondo leggi e normative, per prelevarlo e restituirlo all’ecosistema senza pericoli. In questo senso, più investiamo più il costo deve essere distribuito, maggiore è lo standard dei servizi maggiore è il costo della tariffa. A mio parere la tariffa di oggi è corretta e proporzionata per le opere che mettiamo in pratica e per gli obiettivi di qualità che ci diamo.»

Qualità come valore non meramente burocratico: «Rispettare le esigenze dei cittadini mantenendo la qualità dell’acqua presa e restituita è un obiettivo importante, non scontato da soddisfare».

Il discorso non può non cadere anche su una riflessione culturale attinente la percezione del bene-servizio acqua: «È sicuramente un obbligo far qualcosa in questa direzione. Sosteniamo ed appoggiamo iniziative quali le ‹Case dell’acqua›, il premio Scritture d’Acqua e il vostro giornale Wateronline. Tuttavia non lavoriamo esclusivamente verso ‘l’esterno’, ma guardiamo anche noi stessi: quest’anno ci siamo dedicati in particolare a migliorare l’impatto ambientale dei nostri impianti. Ad esempio, stiamo dotando le centrali di captazione di sistemi fotovoltaici per la loro alimentazione elettrica».

La conclusione del colloquio è chiara e paradigmatica. «Dobbiamo aver chiaro dove vogliamo arrivare. A volte si devono trovare dei compromessi per venire incontro alle esigenze di tutti in una dimensione condivisa, questo è normale. In tal senso, insieme ai consiglieri Andrea Marsiletti e Pietro De Angelis, abbiamo ottimi rapporti e sinergia con l’amministrazione cittadina, grazie anche a quanto fatto in precedenza da Ascaa e San Donnino. È tutto mappato per avvicinarsi alle esigenze dei cittadini, sfruttando ogni mezzo a nostra disposizione, come la comunicazione online con gli utenti e sportelli sparsi in ogni punto del territorio. Perfezionare il rapporto con il territorio è una sfida difficile, ma ci stiamo lavorando.»

Leggi gli altri servizi:

» Una giornata nell’azienda dell’acqua
» Una questione di sensibilizzazione
» Acqua dall’acquedotto al Caffè Ramenzoni

Circa l'autore

Lascia un commento

Daily News

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Agenda

Poster conferenza Europa

10-12 dicembre: Festival d’Europa a Firenze

03/12/2021
Dal 10 al 12 dicembre sarà possibile seguire il Festival d’Europa. Il tema dell’anno? Firenze, e il ruolo che questa potrebbe svolgere nel futuro dell’Unione Europea.  Si tratta di quattro diversi panel, di cui il secondo è in corso adesso, dedicato ai cittadini d’Europa e il futuro dell’Unione, di cui la riunione finale si terrà […]
poster News ProgEU

9-10 dicembre: EU Agricultural Outlook

03/12/2021
Tra il 9 e il 10 dicembre si terranno le due date della conferenza EU Agricultural Outlook, giunta alla sua ottava edizione.  La conferenza si pone verso l’agricoltura con uno sguardo rivolto al futuro, in un mondo che abbia ormai superato il Covid-19 e che si impegni ad andare avanti. La data designata è quella […]
© twitter

”Storie di Risorgimento #Digitale”, il 6 dicembre la conferenza stampa.

03/12/2021
Si terrà il 6 dicembre la conferenza stampa dedicata alla tematica del risorgimento digitale, promossa dalla Rai.  Sarà dedicata alla tecnologia e all’ambizione da parte dell’Italia, e il desiderio di superare il gap tra il nostro paese e il resto dell’Europa. Diffondere competenze, capacità di base e know-how funzionale, avanzando l’Italia tecnologicamente sia in telematica […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »