Select Page

Il pesciolino rosso nella sfera di vetro? Può essere pericoloso

di Alberto Rugolotto


In quanti hanno posseduto per un certo periodo della vita il classico pesciolino rosso. Magari nella relativa e altrettanto paradigmatica boccia di vetro. Nella maggior parte dei casi, una volta stanchi della muta compagnia o forse pentiti del claustrofobico mondo a cui lo si è costretto, i proprietari se ne sono liberati gettandolo nell’acqua di fiumi e fontane.

Ora questa ‘detenzione’ può costare parecchio: il nuovo regolamento comunale in materia di igiene veterinaria del comune di Venezia vieta a giostrai e ambulanti di regalare in premio ai vincitori di turno i pesci rossi, che il più delle volte vengono passati ai giocatori in sacchetti di plastica riempiti con un po’ d’acqua. La prima vittima è stata un giostraio di un Luna Park in Riva Sette Martiri, che al suo bancone di tiro a segno con palline ha ricevuto la visita dei vigili urbani e una multa di 50 euro.

Insomma, per chi volesse gustarsi la compagnia domestica del pesciolino color diavolo i consigli sono due: non tentare di vincerlo a Venezia e declinare le proprie attenzioni su altri animali, cani e gatti in testa. Con la certezza di poterlo tenere ancora nella boccia di vetro, per il momento non bandita.

(Fonte: Ansa)

About The Author

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1