Select Page

Il rito dell’abluzione diventa tecnologico

Permettere ai fedeli musulmani di purificarsi prima delle preghiere senza sprecare acqua: è questo lo scopo dell’apparecchio hi-tech inventato da una società della Malesia. La macchina è verde ed è dotata di sensori e recipienti automatizzati per limitare il consumo di acqua durante il quotidiano rito dell’abluzione, che prevede il lavaggio di viso, braccia e gambe prima delle cinque sessioni di preghiera giornaliere.

La Aace Technologies punta sui mercati africano e mediorientale per i suoi apparecchi, pronti nei prossimi mesi co un prezzo tra i 3.000 e i 4.000 mila dollari: in queste due aree, caratterizzate dalla scarsità delle risorse idriche, sono concentrati la maggior parte degli oltre 1, 7 miliardi di musulmani. L’apparecchio tecnologico è alto poco più di un metro e mezzo e impiega 1,3 litri d’acqua, molto meno della quantità utilizzata ‘manualmente’; se ciò non bastasse, trasmette anche versetti del Corano.

About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1