Select Page

Editoriale

di Giorgio Triani

Siamo ormai vicini al count down. Al rinnovo integrale di Water(on)line. Se ritorniamo su un annuncio già fatto è perché il confronto al nostro interno s’è arricchito di suggerimenti e proposte che ci sono giunti dall’esterno. Molti più di quelli che pensavamo e auspicavamo. Ma abbiamo anche rallentato perché in corso d’opera sono aumentate le offerte di collaborazione interne al corso. E così, per farla breve, abbiamo preso gusto a rilanciare, a fare progetti più ambiziosi, a coltivare l’idea che Wateronline alla fine del 2011 potrebbe rivelarsi un (piccolo) caso editoriale dell’anno. Già: a forza di ripetere che non si capisce perché negli Usa gli studenti universitari realizzano imprese memorabili (tipo Facebook) mentre gli studenti italiani sono molti bravi a ripetere che potrebbero essere molto bravi se l’Università italiana fosse molto diversa da quella che è, gli studenti-redattori di Water(on)line hanno deciso di provare a rovesciare questo dato di fatto. Di cominciare a essere molto diversi da come li si rappresenta. Cioè motivati, impegnati, appassionati a dare il meglio di se stessi.

Naturalmente le intenzioni non bastano. E per realizzare i sogni, come ha detto Roberto Benignini nel suo splendido monologo sull’Inno d’Italia al Festival di Sanremo, bisogna svegliarsi e restare ben svegli. Però serve anche, per arrivare al punto che spiega questo ‘ripetita‘, che istituzioni e imprese, soprattutto quelle che hanno interessi nei campi e sui temi di cui s’occupa Water(on)line, ne sostengano il progetto. In modo concreto ma chiaro, efficace però trasparente. Cioè con abbonamenti sostenitori, sponsorizzazioni e presenza pubblicitaria. E questa, che sto facendo, è una richiesta formale che rivolgo a tutti i soggetti, pubblici e privati, che potrebbero condividere quest’impresa, e ai quali chiederemo di riceverci, o almeno di prestare attenzione alle proposte che vorremmo loro illustrare. Assolutamente disponibili, peraltro, a valutare loro idee e offerte alternative.

Qui vorrei solo elencare, anche a uso dei nostri lettori e dei nostri collaboratori esterni, che abbiamo deciso di allargare un po’ il nostro raggio d’azione: sempre focalizzati sull’acqua, ma con una nuova attenzione all’ambiente e al paesaggio. Ciò anche con l’intenzione di fare rete e di sviluppare sinergie con altre testate e iniziative web che siano in qualche modo complementari e ci consentano di creare valore aggiunto (culturale) oltre che di aumentare l’audience. In secondo luogo produrremo più notizie, segnalazioni e approfondimenti di primo livello. Cioè informazione prodotta da noi. Ma contiamo anche di aumentare il volume di news che già riceviamo e rilanciamo e che ci viene prevalentemente da enti e consorzi di gestione della risorsa idrica. Nel contempo che produrremo 3/4 approfondimenti o ‘speciali’ monotematici all’anno e apriremo alcuni spazi specifici, caratterizzati come ‘guide’ (gastro-turistica, in collaborazione con alcune testate specializzate, per dirne una) e ‘segnalazioni’ di iniziative o opere, di sicuro interesse scientifico, provenienti dal mondo delle università (a partire da tesi di laurea che saranno rese totalmente consultabili e scaricabili).

Come ogni dichiarazione d’intenti (rinnovata) dobbiamo aggiungere che ri/partiamo da numeri di tutto rispetto (in media quasi 100mila contatti mese). Che però contiamo di incrementare sensibilmente, grazie alle iniziative di web marketing che stiamo progettando e che partiranno a breve, a partire dall’email mensile che cercheremo di fare arrivare alla quota più alta di pubblico potenzialmente interessato a Water(on)line. Considerato, anche, che questa nuova fase coinciderà con una periodicità più adatta alla comunicazione web, cioè molto più fluida, e non solo perché siamo un giornale d’acqua. Il mese resta infatti come unità di misura della programmazione, ma la pubblicazione degli articoli e delle notizie sarà, sia pure a piccoli blocchi, settimanale e in certi casi anche giornaliera. Nel contempo che i contributi più signficativi manterranno una posizione di evidenza e leggibilità per periodi più lunghi.

About The Author

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1