Select Page

In viaggio per l’Italia su un coupé anni ’70

di Ilaria Cappelli

 

 

Per quelli che, nonostante l’allergia da polline, la primavera hanno una gran voglia di uscire; per quelli che non sognano una piña colada e una sdraio su una spiaggia tropicale, bensì una gita fuori porta; per quelli che al mattino mettono il completo grigio, stringono la cravatta al collo e incupiti si recano a lavoro, guardando con invidia i ragazzi che jeans, scarpe da tennis e zainetto in spalla marinano la scuola; per tutti gli insospettabili che nascondono un animo on the road… per tutti questi, ma anche per gli altri, ecco un libro di Fernando Felli che ci porterà in giro per l’Italia su Un coupé anni ’70 , facendoci percorrere l’itinerario storico della corsa automobilistica Mille Miglia.

 

Non è uno di quei viaggi da fare in agosto, quando le autostrade sono roventi e invase dai mezzi, è invece quel genere di viaggio che si fa in primavera o a inizio estate, per evadere dalla quotidianità senza rischiare di ritrovarsi in improbabili villaggi vacanze, coinvolti instancabilmente in tornei di volley, calcetto, tennis, minigolf, bocce e ostaggi di pedanti animatori che, incuranti del nostro dissenso, vogliono “animarci” ad ogni costo.

 

È, quello della Mille Miglia, un itinerario che ci farà visitare Brescia, ci porterà a Ferrara davanti al caratteristico Palazzo dei Diamanti, ad ammirare poi l’imponenza del Castello Estense. Viaggiando sulla statale, in direzione Ravenna ci faremo catturare da Argenta, un’antica e suggestiva cittadina di epoca romana e giunti a Ravenna visiteremo, senza fretta, il centro storico per poi raggiungere il famoso Capanno che dette rifugio a Garibaldi, inseguito dagli austriaci. Vedremo scorci di paesaggio inaspettati, città, monumenti e piazze.

Se pensiamo a Rimini come a una località estiva di solo divertimento dovremo ricrederci, visitando l’Anfiteatro romano, il Castel Sismondo e il Palazzo Podestà.

Resteremo in silenzio di fronte all’affresco della Madonna con Bambino di Raffaello a Urbino; visiteremo Spoleto, calpesteremo la terra di Siena, passeggeremo in Piazza Grande a Bologna e in tutte quelle città che hanno visto sfrecciare le auto nella storica Mille Miglia.

Sceglieremo noi i tempi e i modi, quando sostare e quando imboccare nuovamente l’autostrada, se rispettare la tabella di marcia o lasciarci tentare da un irresistibile fuori programma.

 

Sentendo parlare di arte e monumenti vi viene l’orticaria? Il pensiero vi corre alle interrogazioni spietate della prof del liceo, che voleva sapere con minuzia tutto su arcate, travertini e capitelli? Beh Felli ha pensato per voi un percorso parallelo e alternativo, quello gastronomico, così mentre affronterete le interminabili scarpinate da un monumento all’altro, le visite alle chiese, le scalate sugli inaffrontabili gradini per raggiungere le vette delle torri antiche, almeno vi conforterà l’idea di trovare ristoro in un’ottima locanda del luogo e gustare i piatti tipici. Del resto il fatto che in Italia si mangi bene in qualunque località è cosa nota.

 

Certo in un libro che ha per sfondo una corsa automobilistica, la presenza del cliché donne-motori era da aspettarsela! Tuttavia possiamo perdonare all’autore qualche goffo brano in stile Harmony in funzione del fatto che ci regala, sfruttando l’alibi della Mille Miglia, un itinerario inconsueto in quel territorio variegato e ricchissimo di cose da vedere che è l’Italia.

Bello utilizzare il libro di Felli come una mappa per uno di quei viaggi on the road in cui, a fronte di un itinerario deciso scrupolosamente alla partenza, c’è l’impagabile libertà di modificare il percorso sulle suggestioni degli scorci che il paesaggio ci offre.

 

Avete già prenotato per Sharm el Sheik? Peccato!


About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

1 Comment

  1. marco

    ciao a tutti, ho trovato questo sito http://www.veditalia.com/it che parla di quest’azienda che organizza incantevoli visite guidate delle più belle città italiane, il tutto in piccoli gruppi, nella tua lingua, con una perfetta organizzazione e seguendo il miglior percorso a piedi.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1