Seleziona Pagina

Earth Day in tutto il mondo. Ma festa “magra” a tavola

L’Earth Day, la giornata mondiale della terra, quest’anno precede di qualche mese  Rio+20, che si terrà il prossimo giugno a Rio de Janeiro a distanza di vent’anni dallo storico Summit del 1992, in cui quasi tutti i Paesi del mondo si accordarono per dare inizio a un forte impegno di salvaguardia del Pianeta.

Da Google, che ha lanciato un doodle eco-fiorito, alla più piccola associazione ambientale locale, ovunque è stata una corsa a ricordare/celebrare che la terra non se la passa bene. Che il peso delle attività umana è sempre meno sostenibile, dunque sempre più insostenibile, per l’equilibrio climatico e ambientale.
In tutto il mondo piccoli ma concreti gesti hanno segnato la consapevolezza che ognuno di noi deve dare il proprio personale contributo a risolvere i “ grandi problemi”. Un miliardo di comportamenti green, per arrivare all’appuntamento di Rio: questa la parola d’ordine.

Il WWF nazionale , ad esempio, ha diffuso  un vademecum, che legato al progetto «One Planet Food» (http://alimentazione.wwf.it), auspica i seguenti comportamenti alimentari.
1) Acquista prodotti locali. Secondo la Coldiretti, un chilo di arance importate dal Brasile brucia 5,5 kg di petrolio e libera 17,2 kg di CO2 in più di quelle siciliane;

2) Scegli i prodotti di stagione;

3) Diminuisci i consumi di carne, che contribuiscono all’inquinamento globale (ogni italiano ne mangia 87 chili all’anno);

4) Scegli i pesci giusti e non i più cari e pregiati (ne consumiamo 25,4 chili all’anno);

5) Privilegia i prodotti biologici che non richiedono l’uso di combustibili fossili e di pesticidi;

6) Riduci gli sprechi, mangiando tutto quello che hai acquistato; 7) Evita di comprare prodotti con troppi imballaggi;

8) Preferisci i cibi semplici della nostra insuperabile gastronomia tradizionale;

9) Bevi l’acqua del rubinetto (è ottima!);

10) Cerca di non usare cucine e forni elettrici che divorano molta energia.

    

 

Circa l'autore

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

Piani di Sicurezza dell’acqua: il convegno a Pisa e il progetto di Acque

04/02/2023
PIANI DI SICUREZZA DELL’ACQUA: VERSO LA COPERTURA TOTALE DEL SERVIZIO IL PROGETTO DI ACQUE PER UNA RISORSA IDRICA ANCORA PIÙ SICURA Analisi calibrate sulle caratteristiche dell’acqua del territorio. Il punto durante il convegno a Pisa che ha visto la partecipazione di numerosi esperti del settore. Prima la sperimentazione su uno dei sistemi acquedottistici del territorio. […]

Bofrost: obiettivo neutralità climatica entro il 2035

04/02/2023
«La priorità è ridurre i consumi energetici» La più grande azienda italiana della vendita a domicilio di alimentari surgelati e freschi annuncia l’impegno a centrare il goal fissato dal gruppo internazionale Bofrost. Installati 21 impianti fotovoltaici tra sede e filiali, innovazione nella refrigerazione con gli impianti a CO2, riduzione dei consumi della flotta e rivoluzione […]

TICKETSMS PIANTA LA SUA PRIMA FORESTA

03/02/2023
  TicketSms si era data un obiettivo fin dalla sua fondazione: eliminare la carta dal mondo del ticketing sfruttando al meglio gli strumenti digitali. Basta con costosi (e inquinanti) biglietti con loghi e sigilli, basta spedizioni di certificati di ingresso via corriere. La scelta dell’azienda è stata fin dall’inizio paperless: i ticket si possono tranquillamente comprare […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »