Select Page

In Umbria il primo festival internazionale dedicato all’acqua

di Silvia Parmeggiani

 

 

Il primo festival internazionale dedicato all’acqua si terrà in Umbria, si chiamerà “Umbria Water Festival” e si terrà da giovedì 17 a domenica 20 maggio.

In programma attività didattiche, informative, ludiche proposte direttamente da 60 comuni umbri, 25 di centri di educazione ambientale, 4 ecomusei della Regione, dalle università e numerosissime associazioni culturali, sportive e di categoria. Una manifestazione che si gioca in casa, insomma. E per rendere l’Umbria “capitale mondiale dell’acqua”, l’evento sarà strutturato in differenti aree tematiche: sport, energie rinnovabili, ambiente, paesaggio, irrigazione fino ai convegni che parlano di aspetti spirituali e religiosi.

 

Ecco, in pillole, qualche appuntamento del Festival.

 

Attività didattiche. Una Water School per conoscere gli ecosistemi acquatici e imparare a monitorare le acque, un laboratorio (a cura di Un Wwap) per sensibilizzare alla salvaguardia delle risorse idriche, un laboratorio “Acqua per tutti, Tutti per l’Acqua!” per monitorare la qualità delle acque con un apposito kit i cui risultati saranno registrati in una banca dati mondiale e condivisi con tutte le comunità del mondo che partecipano al progetto. Queste le proposte dell’Umbria Water Fest per i ragazzi, per renderli coscienziosi e attenti alla realtà territoriale e nazionale.

 

Convegni e incontri. Non può mancare l’informazione con esperti da tutto il mondo per spiegare, dialogare, illustrare aspetti tecnici, economici, sociali, storici e ambientali che riguardano -ovviamente- il mondo dell’acqua. Acque minerali e agricoltura, narrare documentare e comunicare dell’acqua, Climate Changes: Flood/Drought Dynamics (in lingua inglese), nascita: dall’acqua all’aria, Diga 33, l’acqua nelle mappe di comunità di San Feliciano e Panicale, l’acqua dei miracoli: questi alcuni dei titoli dei convegni in lingua originale e in italiano organizzati per le quattro giornate.

 

Mostre. Dalla pittura alla fotografia, dal design alla cartografia. All’Umbria Water Fest l’acqua passa anche per la via artistica con mostre esclusivamente a tema. Segnaliamo che a Terni, nel Palazzo Primavera, si svolgerà un’importante mostra di pittura contemporanea con lavori di 8 artisti internazionali, 4 italiani e 4 cinesi.

 

Degustazioni e corsi enogastronomici. Degustazioni e corsi per imparare come l’acqua si usa in cucina si alterneranno agli eventi di “Acqua&Vino” alla scoperta del territorio umbro e della sua ricca tradizione culinaria e produttiva. Infine, al Lago Trasimeno verranno proposti corsi di cucina per imparare a realizzare ottimi piatti con il pesce di lago.

 

Sport ed escursionismo. Attività outdoor, canyoning lungo le forre e i torrenti, discese in canoa e kayak lungo il Tevere e il Nera e una speciale anteprima alla Cascata delle Marmore: la manifestazione One (Outdoor Nature Experience) per scoprire tutti gli sport outdoor a base d’acqua. Rafting, hydrospeed, trekking, mountain bike, canyoning e sport all’aperto in tutta sicurezza a cui si abbina la rassegna fotografica di Salvatore Baiano Svizzero. Ancora: pesca all’aperto, percorsi escursionistici (a piedi e a cavallo) e passeggiate urbane alla scoperta delle fontane e della rete dei canali delle città di Terni, Perugia, Orvieto, Narni e Città della Pieve e Spello.

 

Musica e spettacoli. “Musica sull’acqua” sarà il titolo del concerto dell’accademia Barocca Hermans. “Passion in Water” il titolo di un’opera teatrale in musica, diretta ed interpretata da Riccardo Leonelli. “La voce dell’acqua” il titolo per una storia d’amore e di vita lungo i fiumi dell’Umbria a cui si aggiunge una passeggiata musicale all’Isola Polvese, a cura dell’associazione amici della musica del Trasimeno.

 

 

Visite guidate. Completa il programma del Festival l’offerta turistica messa in moto nel territorio umbro. Oltre ai viaggi tra le tante sorgenti termali della regione, sono state organizzate anche visite guidate agli stabilimenti di imbottigliamento, alle dighe e alle centrali idroelettriche. Per far conoscere la ricchezza delle acque minerali dell’Umbria, infine, sarà allestita una vera e propria Water House nel centro di Terni in cui le bottiglie e le confezioni d’acqua saranno le protagoniste di insolite e curiose costruzioni.

 

 

Per informazioni: http://www.umbriawaterfestival.it

About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1