Seleziona Pagina

I «cacciatori degli abissi» scoprono 240 tonnellate d’argento in un relitto del ’41

 

È uno dei più grandi tesori mai recuperati dai fondali dell’oceano: i «cacciatori degli abissi» dell’Odyssey Marine Exploration hanno annunciato di aver portato a galla 48 tonnellate di argento dal relitto di una nave affondata settant’anni fa da un sottomarino tedesco. Si tratta di 1203 lingotti, il cui valore si aggira intorno ai 38 milioni di dollari. Un bel malloppo, ma è solo l’inizio. LINGOTTI – La storia del tesoro trasportato dalla «SS Gairsoppa», il cargo britannico affondato nel 1941 da un siluro tedesco, aveva suscitato un certo scalpore nel settembre scorso. La società specializzata nel recupero di tesori di Tampa, in Florida, aveva infatti annunciato la localizzazione al largo delle coste d’Irlanda del mercantile di 125 metri, affondato nel febbraio di settantuno anni fa da un siluro nazista lanciato da uno dei famigerati U-Boot. A bordo: tè, ferro grezzo e circa 240 tonnellate di lingotti d’argento. Attuale valore di mercato: oltre 170 milioni di euro. Ebbene, ora gli scopritori americani hanno iniziato col recupero – una delle più grandi fortune mai rinvenute nella storia marittima. Fino ad oggi hanno portato a galla 48 tonnellate d’argento, secondo quanto comunicato mercoledì da un portavoce della Odyssey. I lingotti sono stati portati in un luogo segreto nel Regno Unito. L’80 PER CENTO A ODYSSEY – Per la Odyssey Marine Exploration non sarebbe però questo il tesoro più grande finora scoperto: nel 2007, la più grande azienda specializzata in recupero di relitti, aveva infatti rintracciato il vecchio veliero spagnolo, Nuestra Señora de las Mercedes (affondato nel 1804 vicino a Gibilterra da navi da guerra britanniche). Nella sua pancia c’erano oro e argento, una quantità enorme. Oyssey aveva recuperato la quasi totalità del metallo prezioso (dal valore di circa 380 milioni di dollari) in un punto dell’Oceano Atlantico mantenuto segreto, proprio per assicurarsi oneri e onori della scoperta. Lo portò in Florida, senza informare il governo spagnolo. Madrid, in conseguenza di ciò, fece causa e infine la vinse: lo scorso febbraio la compagnia americana fu costretta a resituire il tesoro. Stavolta, per i cacciatori statunitensi il colpo pare assicurato: se riuscirà a riportare a galla l’enorme carico, Odyssey potrà intascare l’80% del bottino. Lasciando il 20 per cento allo Stato inglese, come stabilisce un accordo pattuito nel 2010 col ministero dei Trasporti britannico. «Si è trattato di un’operazione complessa, quasi chirurgica», ha spiegato l’amministratore delegato della Odyssey, Greg Stemm, dopo il recupero delle prime 48 tonnellate d’argento. Il relitto della nave mercantile inglese giace ad una profondità di 4.700 metri.

Elmar Burchia  Corriere.it 21 luglio 2012

 

Circa l'autore

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

EMERSIONI: la presentazione a “Non Rassegnamoci”

21/11/2022
Martedì 22 novembre alle 18.30, alla Chiesetta del Parco Trotter (Via mosso 7), ci sarà il terzo appuntamento di Storie, la rassegna letteraria di Municipio 2 curata da Potlatch all’interno della rassegna “Non Rassegnamoci”. Durante l’evento verrà presentata la rivista Emersioni. Emersioni è una rivista digitale e gratuita per parlare di cose difficili dando voce […]

Unapol a Gustus 22 Expo Sapori Mediterranei 

19/11/2022
Unapol – Unione Nazionale Associazioni Produttori Olivicoli sarà presente a Napoli nei giorni 20, 21 e 22 Novembre presso i padiglioni di Gustus 2022, il Salone Professionale dell’Agroalimentare, Enogastronomia e Tecnica che quest’anno giunge alla sua VIII Edizione.   “Gustus rappresenta un evento di rilevanza strategica per il settore agroalimentare e dell’enogastronomia – commenta Tommaso Loiodice, Presidente Unapol – non solo del Sud Italia, ma può e […]

Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito, Identità, Futuro

16/11/2022
Nell’ambito della ricerca interdisciplinare Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito | Identità | Futuro, promossa nel 2019 dall’Università di Parma insieme ai quattro Enti di governo del fiume Po e del suo bacino idrografico che hanno sede a Parma –l’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPo), l’Autorità di Bacino distrettuale del fiume Po […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »