Select Page

Fà la cosa giusta, torna la fiera degli stili sostenibili a Milano

alessia gatta copyright

 

Dal 15 al 17 marzo riapre Fa’ la cosa giusta! la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che quest’anno festeggia la sua decima edizione. Una tre giorni per tornare a parlare di cambiamento nei nostri stili di vita, perché siano non solo più sostenibili per l’ambiente e per il budget familiare, ma garantiscano anche una migliore qualità delle nostre vite.

La congiuntura economica sta spingendo gli italiani a rivedere i propri stili di vita: l’85% ha eliminato sprechi ed eccessi nei consumi, mentre sono 2,7 milioni gli italiani che coltivano ortaggi e verdura da consumare ogni giorno e 11 milioni si preparano regolarmente cibi in casa, come pane, conserve, gelati (Censis 2012). Un cambiamento nelle proprie abitudini quotidiane, di consumo e di organizzazione della propria vita può infatti portare ad un significativo risparmio in termini economici, ma anche ad un sostanziale miglioramento qualitativo della nostra alimentazione, dei prodotti che portiamo nelle nostre case e a ricreare delle reti di relazioni, che permettano uscire dalla solitudine e di affrontare collettivamente (e meglio) i problemi di questo momento storico.

Fa’ la cosa giusta! propone laboratori per imparare a preparare in casa il pane o la pasta madre, per scoprire le tecniche della produzione casalinga di birra, ma anche per trasformare vecchi capi di abbigliamento e materiali di recupero in nuovi abiti, accessori o calzature e, ancora, realizzare da sé cosmetici e saponi: più naturali e più economici. Per chi ha già scelto o medita un cambiamento più radicale: una nuova area dedicata al mondo vegano proporrà prodotti alimentari e non, realizzati senza alcuna materia prima di origine animale, laboratori e incontri per avvicinarsi alla cucina cruelty-free e per assaggiare ricette realizzate senza carni, uova o latticini. Per approfondire i temi di attualità in ambito ambientale e sociale vi sarà un fitto calendario di incontri, presentazioni e dibattiti.

 

alessia gatta copyright

 

Fa’ la cosa giusta! quest’anno mette al centro del programma culturale il tema della violenza contro le donne per sensibilizzare, informare e presentare il problema in tutte le sue sfaccettature, convinti che una delle chiavi contro il femminicidio, la violenza e i maltrattamenti sia nel costruire la cultura del rispetto. Caritas Ambrosiana porterà in fiera: “Non è amore”, un percorso interattivo e multimediale che porterà i visitatori a contatto con situazioni della vita domestica e quotidiana, prendendo coscienza dei campanelli d’allarme che segnalano le situazioni di violenza, fisica e psicologica, contro le donne. Dopo essere passati all’interno di una sorta di camera oscura, che smonterà i pregiudizi sul rapporto uomo-donna nel lavoro, nell’educazione, nella comunicazione, i visitatori saranno invitati a compiere un percorso lungo il quale ciò che a prima vista, dall’esterno, poteva essere interpretato come un gesto affettuoso, ma che, varcata la soglia, si rivela ben altro. Terminato il percorso sensoriale, si accede a un ulteriore fase, quella della riflessione, curata e guidata da operatrici sociali ed esperte. Al termine sarà distribuito un dossier realizzato dall’area Formazione e dall’area Maltrattamento Donne di Caritas Ambrosiana.

Il tema sarà al centro di numerosi dibattiti e convegni, tra cui “Chi sono i veri uomini” (venerdì 15 marzo, ore 18), che vedrà la partecipazione di Simone Perotti, autore di “Dove sono finiti gli uomini” e Fulvia Colombini, Segretaria della CGIL Lombardia e responsabile delle Politiche dell’Immigrazione con delega sulle politiche di genere. Caritas Ambrosiana organizza il convegno “lntorno al maltrattamento: le parole per raccontare, spiegare, tutelare.” (sabato 16 alle 17.00), a cui parteciperanno Giacomo Costa, direttore di Aggiornamenti Sociali, Patrizia Farina Università degli Studi Milano Bicocca, Marina Ingrasci, Associazione Avvocati per Niente.

 

FLCG_bassa

 

La sezione speciale di quest’anno sarà dedicata alla mobilità sostenibile e ospiterà al suo interno la seconda edizione di Elettrocity, che esporrà un centinaio di veicoli elettrici: automobili, microcar, moto e scooter, biciclette a pedalata assistita, personal mover e veicoli commerciali. Tutti i veicoli a due ruote potranno essere testati sul circuito interno, mentre le auto elettriche e le microcar potranno essere provate su strada, per scoprire tutti i vantaggi della mobilità a basso impatto ambientale. Un’occasione da non perdere per provare auto e moto elettriche, che dal 14 marzo beneficieranno degli eco-incentivi statali sull’acquisto di veicoli a zero emissioni. Chi acquista un veicolo elettrico tra i 2013 e il 2014 potrà infatti usufruire di un contributo statale pari al 20% del prezzo (fino a 5mila euro a veicolo).

About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1