Seleziona Pagina

“Aquae mundi”. Spettacolo teatrale premio Unesco 2011

di Ilaria  Cucci

Aquae_Mundi 1]Lo spettacolo “Aquae Mundi” di Daniele Biacchessi e Gaetano Liguori, al suo secondo anno di rappresentazione, è stato messo in scena giovedì 21 marzo 2013 a Mirandola, presso il Teatro 29 con ingresso libero e gratuito ed un impegno nuovo, a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto.

Presentato da Coop, in relazione alla campagna “Acqua di casa mia”, in perfetta sintonia con quelli che da anni sono i valori e lo stile della grande catena di distribuzione italiana, promuovendo un uso e consumo corretto e consapevole, a partire dall’acqua di rubinetto.

 

L’acqua come bene comune, bene pubblico capace di fare la differenza tra i Paesi ricchi e quelli poveri; l’acqua imbottigliata, quella che esce libera dai nostri rubinetti; l’acqua come merce che si vende e si consuma: da qui parte il racconto di Daniele Biacchessi, alfiere del teatro civile e di narrazione, con le musiche del maestro Gaetano Liguori, pianista e jazzista.

Lo spettacolo, a cui è stato assegnato il Premio Unesco 2011 per l’ambiente sui temi del consumo critico e sostenibile dell’acqua, non è una campagna contro qualcosa o contro qualcuno, ma è una campagna per la difesa di un patrimonio dell’umanità. Fatto di parole, musica e le suggestive immagini tratte dal film “Koyaanisqatsi” di Godfrey Reggio, sfodera numeri sul consumo dell’acqua nei paesi sviluppati e il fabbisogno delle popolazioni in via di sviluppo (Africa, Asia, Centro America), che lottano tutti i giorni per la sopravvivenza. La discrepanza economica e finanziaria tra paesi ricchi e poveri, le mani delle mafie sul business dell’acqua, gli interessi delle multinazionali, la qualità delle acque minerali, gli sprechi: l’acqua come bene prezioso, non equo ed accessibile a tutti nello stesso modo.

 

In questo scenario viene da porsi il seguente interrogativo: “L’acqua è una merce?”. Fino a quando si trova in natura, nei corpi naturali, essa è un bene pubblico, collettivo, in tal caso non ha e non deve avere un proprietario e, quindi, non ha neanche un prezzo e non si può considerare una merce.

La legge italiana stabilisce che “tutte le acque, superficiali e sotterranee […], sono pubbliche e costituiscono una risorsa da utilizzare secondo criteri di solidarietà; qualsiasi utilizzo delle acque deve essere effettuato salvaguardando le aspettative e i diritti delle generazioni future a fruire di un patrimonio ambientale integro, e gli usi delle acque devono comunque essere indirizzati al risparmioe al rinnovo delle risorse, per non pregiudicare il patrimonio idrico, la vivibilità dell’ambiente, l’agricoltura, la fauna e la flora acquatiche, i processi geomorfologici e gli equilibri idrologici”.

L’acqua utile, però, per essere messa a disposizione, deve essere messa in circolo, a volte depurata, e poi distribuita, perciò l’utente finale che ne usufruisce deve pagare “a qualcuno” tale servizio. Tali concessionari di distribuzione dell’acqua considerano l’acqua come vera e propria merce, mettendo in atto azioni di vera e propria speculazione.

 

Da 25 anni Coop porta avanti campagne per migliorare gli stili e abitudini di vita. In particolare, la campagna “Acqua di casa mia” vuole proporre atti consapevoli, responsabili di consumo verso questo bene prezioso, qual è appunto l’acqua, seguendo il leit-motiv “Consuma l’acqua di rubinetto o, comunque, l’acqua che ti è più vicina”.

 

Per tenersi aggiornati su nuove date dello spettacolo in calendario visitare il sito “Coop”, al  link:  http://www.e-coop.it/portalWeb/stat/docPortaleCanali/doc00000090599/true/true/aquae-mundi-lacqua-e-un-bene-comune.dhtml

 

 

 

 

 

Circa l'autore

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

Mini Digital Festival: è aperto il contest “Cronaca locale in formato web&social”

30/09/2022
Un’occasione per mettersi in mostra dedicata ai giovani reporter. Gli studenti di scuola superiore e universitari potranno partecipare inviando un reel o un breve video dalla durata massima di un minuto e mezzo, al contest “Cronaca locale in formato web&social”. Il contenuto deve essere informativo: ciò significa che il protagonista del video dovrà riferirsi a […]

Al Salone del Gusto esempi virtuosi di bioeconomia circolare

25/09/2022
Un evento internazionale diventa il laboratorio per dimostrare come l’utilizzo di sacchi e stoviglie in bioplastica compostabile possa dare il proprio positivo contributo alla corretta gestione dei rifiuti organici, aumentandone sia la quantità sia il corretto conferimento da parte dei visitatori. L’evento in questione è Terra Madre – Salone del Gusto 2022, lo storico appuntamento […]

‘BUSINESS PLANet’: a Cersaie il futuro delle città

22/09/2022
Le città occupano solo il 3% del territorio mondiale, ma riescono a consumare oltre il 60% dell’energia, producendo il 70% delle emissioni di gas serra e il 70% dei rifiuti globali, con una popolazione destinata a raddoppiare entro il 2050. Poco basta per individuare le città come banco di prova del prossimo futuro a livello ambientale, energetico, urbanistico, architettonico, sociale ed […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »