Select Page

Mostra mercato di Orticola a Milano (nata prima dell’unità d’Italia).

Orticola

di  Malù Pagani

Si tiene sempre a metà maggio nel parco Indro Montanelli in via Palestro.E’ un vecchio parco ricco di esemplari apprezzabili , centenari. Il pezzo più forte è un platano colossale sicuramente bicentenario,frondoso e in piena forma, le immancabili conifere,le magnolie grandiflora e i ginko biloba stupendi perché qui ,come in tutta Milano, il terreno è fertile e sciolto e i navigli coperti forniscono umidità ed acqua in abbondanza alle piante. Allietano il contesto, con le loro fioriture spettacolari, cespugli di grossa taglia fra cui spiccano il viburnum retidifillum ,il cornus controverso(così raro a trovarsi) e il viburnum opalus. Però anche qui noto un non-senso ormai abituale: si mettono a dimora altre piante là dove non c’è necessità .Saranno spese extra per la loro cura.

S’inizia a guardare. Il viottolo bianco di compattato che fa il giro del parco e accoglie gli espositori è un poco stretto e gli espositori molto fitti. Per fortuna è presto e non c’è molta gente e noi col nostro biglietto fatto on line evitiamo una lunghissima coda che già si è formata alla biglietteria. Ecco il Mondo Rose, proseguono le rose della Campanella e Barni, rose per tutti i gusti: rampicanti, sarmentose,a cespuglio, rifiorenti e non. Logicamente le erbacee perenni a volontà, così utili per tutti i giardini. Il mago però rimane Priola che ci invita nel suo vivaio a Treviso il giorno 21 : grande festa, grande banchetto, grandi offerte speciali . Poi uno stuolo di piante succulente (quelle che chiamiamo grasse). E’ una moda che sta nascendo: tutte le cercano,tutte le comprano. Io personalmente non ne sono attratta: troppo composte e rigide. Vasi di cotto di Anduse antichi: affascinanti ma dal prezzo esorbitante. I bulbi ed i rizomi di tutte le specie e per ogni stagione (Raziel), le ortensie di Borgioli di Firenze, famosissime, i salici intrecciati per staccionate e contenitori di Anna Patrucco,Il Giardino dei Limoni di Oscar Tintori, incredibili limoni fatti come una mano (si chiamano cedri mani di Budda),il Giardino Mediterraneo di Umberto Pasti,il Giardino D’Ombra dei Vivai Nord ed infine il Quadrato di Giardino di Podenzano, bravi giovani che iniziano ora con coraggio,specialisti in erbacee perenni.

Ma si trovano anche le cose più strane, per esempio nidi per pipistrelli, famosi divoratori di zanzare. E logicamente il cestaio Rino di Massa Carraia che imperterrito crea cesti sotto i tuoi occhi, taciturno e veloce. Una schiera di persone lo guarda ammirato e lo fotografa. Non mancano le solite cianfrusaglie indegne di nota. I bar sempre pieni e le numerose provvidenziali panchine. Un mondo di cose che vorresti per il tuo giardino, per il tuo terrazzo, ma la scelta è sempre problematica e finisci spesso a comprare cose sbagliate.

Fonte www.almigliorprezzo.eu

About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1