Select Page

A Tokyo arriva il caffè spray

A Tokyo arriva il caffè spray

caffè spray

di Piero Silvetti

La prima immagine che affiora nella nostra mente pensando al caffè è quella di una piacevole bevanda da sorseggiare appena svegli la mattina, in una pausa lavoro o in compagnia di amici; il caffè, infatti, racchiude gesti e abitudini quotidiani.  Di tutt’altro parere sono due giovani imprenditori orientali, Ben Yu e Deven Soni: l’idea dei due neo laureati è uno spray alla caffeina, lo Sprayable Energy nonchè il primo spray energizzante al mondo, da spruzzare sul corpo. Yu,  non essendo amante del caffè, durante i suoi studi di biochimica ha pensato ad una composizione alternativa alla tradizionale bevanda e lo scorso ottobre è riuscito ad ottenere una soluzione composta da acqua, un derivato della caffeina e tirosina.

L’assorbimento è più lento e l’effetto più efficace e duraturo. Inoltre, sarebbe un incentivo maggiore per le persone che non bevono caffè poiché la quantità di caffeina contenuta nello spray è inferiore a quella presente in una normale tazzina di caffè. L’obbiettivo principale della ricerca effettuata dai due giovani era avere i medesimi benefici della caffeina senza, però, subirne gli effetti collaterali. Infatti, l’effetto tipico del caffè è quello di ottenere energia istantanea, tuttavia è noto che questo svanisce velocemente facendo sentire i consumatori più stanchi di prima.  Lo spray energizzante si presenta con una formula incolore che, spruzzata sulla pelle, offre una maggior carica di energia  rispetto a un semplice caffè consumato al bar poiché agisce direttamente a livello cellulare, penetrando attraverso le membrane.

Il vantaggio, secondo i due imprenditori, è quello di assorbire gli effetti energetici della caffeina senza dover avere il retrogusto amaro in bocca e, soprattutto, non offre quel senso di agitazione e nervosismo che un caffè può causare. I due inventori, una volta studiato che la caffeina non è molto solubile nell’acqua e che quindi sarebbe stato difficile trasportare questa sostanza in uno spray, hanno scoperto che si poteva aumentare di cinque volte la solubilità grazie al derivato dell’aminoacido tirosina. Ogni bottiglietta di Sprayable Energy emette 140 spruzzi pari a 40 tazzine di caffè. Grazie alla raccolta fondi per lo Sprayable Energy si è  raggiunta la somma di 15.000$  necessari allo sviluppo della linea del prodotto, che Yu spera possa essere messo in commercio già da Gennaio. Il prodotto avrà un costo di circa 15$ ovvero 13€. Insomma, secondo la previsione ottimistica dei due giovani, è lecito pensare che tra qualche anno, forse, non vedremo più persone sedute davanti ad un caffè ma con lo Sprayble Energy in tasca.

About The Author

Giorgio Triani

Sociologo, giornalista, consulente d’impresa.

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1