Select Page

L’acqua diventa vino con la macchina del miracolo

L’acqua diventa vino con la macchina del miracolo

acqua vino

 

di Matteo Mammoli

 

La tramutazione dell’acqua in vino fu il primo dei miracoli operati da Gesù. A duemila anni di distanza, quello che si dimostrò un evento irripetibile ed inspiegabile sta per diventare una pratica quotidiana e semplice.

Blasfemie a parte, il miracoloso prodigio che fa dell’acqua vino è il frutto della sperimentazione di due imprenditori enologi, l’americano Kevin Boyer, sommelier e buyer, e l’inglese Philip James, amministratore delegato di Lot18, che insieme hanno fondato la Customwine, startup californiana dai progetti più che ambiziosi. La loro creazione, mantenendoci nell’area semantica religiosa, è la “Miracle Machine”, macchina del miracolo. Ha la forma e la grandezza di un frullatore, tuttavia i meccanismi ingegnosi al suo interno non sminuzzano verdure ma trasformano l’acqua in vino, in tre giorni. Gli strumenti necessari per ottenere un vino pregiato sono pochi: la macchina del miracolo, un pacchettino contenente gli ingredienti della ricetta e un’app.

 

processo

 

Basta pensare ai cibi da cucinare per il terzo giorno successivo, abbinare l’uvaggio desiderato, inserire il pacchettino, premere il pulsante ed attendere i fatidici tre giorni, durante i quali la “camera di fermentazione” all’interno del marchingegno (di cui la Customwine non svela nel particolari processi ma ne spiega il funzionamento in un video), attraverso pompe, diffusori e sensori produce il vino selezionato. All’apposita app aperta su smartphon o tablet, la macchina invia notifiche sul grado di fermentazione della bevanda e avvisa quando il vino è pronto per essere degustato. Sulla carta dei vini, tra le varietà di uvaggio selezionate per il lancio del prodotto, figurano il Cabernet Sauvignon, il Pinot nero, lo Chardonnay, ed altre cinque o dieci varietà in attesa di essere aggiunte nei prossimi tre mesi.

Il costo di un vino fatto in casa sarebbe di due dollari, un euro e mezzo circa, ma il valore reale di una bevanda di simili qualità e varietà sarebbe di venti dollari, quindici euro. E il prezzo del miracoloso dispositivo si aggirerebbe sui 499 dollari, pari a 360 euro. Tra la fine dell’anno corrente e l’inizio del prossimo, finanziamenti permettendo, l’apparecchio potrebbe essere sul mercato, con sommo dispiacere di coltivatori e aziende che, in termini di tempo e fatica, spendono molto di più per fare del buon vino.

 

 

 

About The Author

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1