biochar

 

 

Il prossimo lunedì sarà presentato il progetto “E2BEBIS” sul carbone biologico che coinvolge cinque Paesi guidati dell’Università di Bologna. L’incontro chiarirà le caratteristiche e le dinamiche del progetto che ha come obiettivo principale quello di creare uno sviluppo imprenditoriale ecosostenibile e dar vita anche a un cluster da applicare al problema dello smaltimento delle biomasse.

Al centro del dibattito sarà il biochar, o carbone biologico, prodotto da scarti vegetali e animali che combatte l’effetto serra ed è capace di dare una buona fertilità ai terreni. L’Università di Bologna si è impegnata in questo settore creando il progetto, di cui detto prima, che sarà esposto lunedì 19 maggio alle 15.30 presso il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università di Bologna, a Ozzano Emilia (BO).