Seleziona Pagina

Il segreto per stare freschi? Ce lo svela il koala

Articolo tratto da: Fanpage.it

http://scienze.fanpage.it/il-segreto-per-stare-freschi-ce-lo-svela-il-koala/

 

koala

 

Se provassimo ad immaginare un koala, la nostra mente non potrebbe figurarlo altrimenti: teneramente avvinghiato al ramo di un eucalipto, magari intento a sonnecchiare pigramente o a cibarsi delle foglie dell’albero. Questa abitudine dei marsupiali australiani celerebbe un segreto che, fino ad oggi, era ignoto a tutti: in uno studio pubblicato dal giornale Biology Letters, infatti, gli scienziati hanno rivelato che, quando il clima diventa particolarmente caldo, i koala sarebbero soliti spostarsi verso le parti più basse dell’albero in cerca di frescura. Non solo: gli animali schiaccerebbero il più possibile i propri corpi sui tronchi per ottenere un effetto, a quanto pare, ancor più refrigerante.

Un comportamento apparentemente inspiegabile

La scoperta è stata frutto di una casualità ed è stata resa possibile grazie all’uso di termo-camere che, essendo sensibili alla radiazione infrarossa, sono in grado di realizzare immagini termo-grafiche con i dettagli e le temperature di ciascun oggetto presente nel campo visivo. In realtà lo studio era parte di un progetto più ampio guidato dai ricercatori dell’Università di Melbourne intenti ad analizzare l’effetto del cambiamento climatico sulle creature che dimorano sugli alberi in Australia, con particolare attenzione alle ondate di calore che hanno colpito il Paese nel corso dell’ultimo anno. Nell’osservare i comportamenti dei koala di French Island, a sud-est di Melbourne, è quasi subito saltata all’occhio un’anomalia: i marsupiali preferivano trascorrere l’inverno sui rami più alti degli alberi, dove trovavano le foglie che costituiscono la loro fonte di alimentazione, e le estati sui tronchi più bassi, possibilmente distesi sulla pancia, le gambe penzoloni, in una postura nient’affatto usuale. Apparentemente sembrava la cosa meno corretta da fare dato che garantirsi un posto più elevato, in linea di massima, può servire per godersi la brezza: perché, allora, il koala scendeva a quote più basse quando giungeva il caldo intenso?

 

koalaabbraccialalbero

 

Strategie di adattamento al cambiamento climatico

La visione ad infrarossi ha consentito agli studiosi di comprendere in maniera evidente e semplice la ragione di questo comportamento altrimenti inspiegabile: in giornate in cui le temperature sfioravano i 39 gradi, infatti, i tronchi misuravano tra i 7 e i 9 gradi centigradi di meno. I koala, in effetti, sono animali privi di ghiandole sudorifere: l’evaporazione costituisce uno dei modi privilegiati per disperdere il calore nei mammiferi, ma l’alternativa per questi marsupiali è trovare refrigerio leccandosi la pelliccia. Una strategia come quella di abbracciare l’albero, però, presenta il grande vantaggio di consentire il risparmio di saliva e per questo, quindi, sarebbe stata privilegiata dai koala; almeno ultimamente. I ricercatori hanno infatti sottolineato come questo nuovo metodo sviluppato sarebbe diretta conseguenza dell’incremento delle estati australiane, sia dal punto di vista della lunghezza sia da quello dell’intensità. Insomma, il koala si schiaccia il più possibile con la pancia (dove la sua calda pelliccia risulta un po’ più sottile) sui rami nel tentativo disperato di cercare conforto da un caldo che diviene sempre più difficile da sopportare. Il dottor Michael Kearney, del dipartimento di zoologia dell’università australiana, sostiene che questo comportamento risulterà sempre più diffuso tra i marsupiali (e non solo), man mano che le ondate di calore si intensificheranno ulteriormente: saranno quindi necessari altri studi sui modi in cui i cambiamenti climatici incideranno sulla geografia della distribuzione dei koala e di molti altri animali. Anche perché, quando le temperature diventeranno troppo roventi, non ci sarà comportamento o strategia adattativa che sarà in grado di funzionare, per i simpatici animaletti che vivono sugli eucalipti.

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

EMERSIONI: la presentazione a “Non Rassegnamoci”

21/11/2022
Martedì 22 novembre alle 18.30, alla Chiesetta del Parco Trotter (Via mosso 7), ci sarà il terzo appuntamento di Storie, la rassegna letteraria di Municipio 2 curata da Potlatch all’interno della rassegna “Non Rassegnamoci”. Durante l’evento verrà presentata la rivista Emersioni. Emersioni è una rivista digitale e gratuita per parlare di cose difficili dando voce […]

Unapol a Gustus 22 Expo Sapori Mediterranei 

19/11/2022
Unapol – Unione Nazionale Associazioni Produttori Olivicoli sarà presente a Napoli nei giorni 20, 21 e 22 Novembre presso i padiglioni di Gustus 2022, il Salone Professionale dell’Agroalimentare, Enogastronomia e Tecnica che quest’anno giunge alla sua VIII Edizione.   “Gustus rappresenta un evento di rilevanza strategica per il settore agroalimentare e dell’enogastronomia – commenta Tommaso Loiodice, Presidente Unapol – non solo del Sud Italia, ma può e […]

Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito, Identità, Futuro

16/11/2022
Nell’ambito della ricerca interdisciplinare Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito | Identità | Futuro, promossa nel 2019 dall’Università di Parma insieme ai quattro Enti di governo del fiume Po e del suo bacino idrografico che hanno sede a Parma –l’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPo), l’Autorità di Bacino distrettuale del fiume Po […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »