Seleziona Pagina

Gela: adesso anche gli animali nascono con malformazioni

 

Astropecten jonstoni a 4 punte

Astropecten jonstoni a 4 punteAstropecten jonstoni a 5 punteAstropecten jonstoni a 5 punte

 

 

di Valentina Sciarrabba

 

 

A Gela, in provincia di Caltanissetta, non si ammalano più soltanto le persone ma anche gli animali.

È stata scoperta di recente dal Dott. Alessandro Tandurella, medico dell’ospedale Vittorio Emanuele con la passione per l’attività subacquea, una stella marina a quattro punte.

Nel corso dei secoli non si era mai vista una stella marina a quattro punte. Anche il Dott. Tandurella si è stupito e ha pensato d’inviare una fotografia della stella marina recuperata nei fondali del mare di Gela al Prof. Alfonso Matarrese, uno studioso di biologia marina presso il Dipartimento di Biologia dell’Università Aldo Moro di Bari. Il professor Matarrese ha subito capito che si trattava di una Astropecten jonstoni con una malformazione genetica.

Solitamente l’Astropecten jonstoni ha le placche marginali dorsali con un aculeo molto corto o assente. Le placche marginali ventrali hanno un aculeo esterno abbastanza corto e piatto. Gli aculei delle placche marginali ventrali sono disposti con molta regolarità, tenuti di norma paralleli fra loro e piuttosto rigidi. Essi hanno la base di colore arancione scuro e la punta bianco-giallastro andando a disegnare una sorta di contorno arancione alla base della stella. La forma complessiva è molto peculiare con un disco più grande rispetto alle altre specie e braccia piuttosto corte, triangolari e molto appuntite che ne accentuano la classica forma di stella. Il colore del lato aborale è in genere abbastanza chiaro con sfumature varie che possono essere tendenti al beige, al verdastro-turchese o al grigio-bruno. Insomma, questa specie ha dei tratti distintivi facilmente riconoscibili. Risulta evidente che in quel campione trovato dal Dott. Tandurella c’è un evidente mutamento genetico. Secondo il professor Matarrese qualcosa non è stato riportato correttamente nel codice genetico, provocato da un agente patogeno che ha cancellato una punta.

Questa vicenda ci ricorda ancora una volta l’inquinamento che affligge non solo l’aria, la terra ma anche il mare di Gela. Il male nero che minaccia la popolazione, l’ambiente e le acque gelesi.

 

 

 

Circa l'autore

Lascia un commento

Daily News

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Agenda

26 gennaio: scadenza bando Servizio Civile a Cuneo

17/01/2022
C’è tempo fino al 26 gennaio, alle ore 14, per iscriversi al bando per i volontari per il Servizio Civile Universale nella Provincia di Cuneo. Gli operatori, più di cinquantaseimila, sono tutti volontari e vengono selezionati in tutta Europa, in Italia come all’estero. Si tratta di un’iniziativa aperta ai giovani, dai diciotto ai ventott’anni, che […]

22 gennaio: webinar “L’Acqua Che C’è”

14/01/2022
Sabato 22 gennaio si terrà, presso l’Auditorium de Laugier a Portoferraio, il webinar “L’Acqua Che C’è”, organizzato da Difesa Lido e Mola.  Saranno presenti numerosi esperti e giornalisti, come Gabriele Canè, nonché il Presidente della sezione Arcipelago Toscano di Italia Nostra Leonardo Preziosi. Invitati anche numerosi professori, come Francesco Cioffi, Alessandro Corsini, Edoardo Croci e Gabriella De […]

20 gennaio: webinar “Le Acque Della Luna”

13/01/2022
Il 20 gennaio, alle ore 16, sarà possibile seguire il webinar “Le acque della Luna: immaginazione, realtà, scienza”.  Migliaia di teorie hanno riguardato la natura della Luna, e una delle più particolari esiste dai tempi di Leonardo da Vinci: che la sua faccia luminosa sia colma d’acqua – la fonte della vita e dell’ambiente stesso. […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »