Seleziona Pagina

Il Consorzio della Burana lancia il tema 2015 della Settimana della bonifica. E stanzia soldi per la montagna

Il Consorzio della Burana lancia il tema 2015 della Settimana della bonifica. E stanzia soldi per la montagna

 

Burana consorzio

“Il tema 2015 della Settimana della Bonifica individuato a livello nazionale sarà “La terra nutre, l’uomo la divora” per rimarcare come il tema del consumo dei suoli e del dissesto idrogeologico siano quanto mai drammaticamente attuali, nelle zone di pianura come nel territorio montano – sono le parole del Presidente del Consorzio della Bonifica Burana Francesco Vincenzi all’indomani dell’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione del nuovo programma di intervento dell’Ente in montagna. “Con l’istituzione di una struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e il programma Italia sicura il Governo dimostra di avere preso consapevolezza dell’urgenza di affrontare in modo preventivo le problematiche di dissesto in Italia, non a disastri avvenuti. Dal canto nostro, come Burana, quello che potevamo fare lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo: incrementare l’impegno tecnico ed economico del Consorzio anche nei territori collinari e montani. Tra l’altro, aliquote praticamente inalterate, sono la riprova del fatto che la copertura dei sempre più gravosi costi inflattivi li stiamo recuperando tutti in termini di abbattimento spese ed efficienza dell’Ente.”

In Emilia-Romagna, negli anni, i territori urbanizzati sono aumentati spesso in modo disgiunto da dinamiche demografiche positive, superando la domanda effettiva di insediamenti abitativi, produttivi, di impianti tecnologici e infrastrutture. L’Emilia-Romagna “vanta” un dato record di 9 ettari al giorno di suolo consumato. E non tutti i cambiamenti nell’uso dei suoli sono reversibili: erosione dei suoli, siccità, declino della biodiversità e cambiamenti climatici sono spesso meccanismi permanenti.

Il Direttore del Burana, l’Ing. Cinalberto Bertozzi aggiunge: ”accanto ad un progressivo aumento dell’instabilità registrata nei territori montani la nostra risposta è quella di una presenza costante dei nostri tecnici impegnati nei sopralluoghi, un dialogo continuo con gli altri Enti locali e le Unioni dei Comuni, l’attenzione ad ogni segnalazione di dissesto che proviene dal pubblico o dai privati cittadini, una sempre maggiore efficienza nella gestione della tempistica delle pratiche. Anche la collaborazione dei proprietari privati nella gestione delle proprie alberature è fondamentale: in occasione di eventi di neve pesante come quello appena occorso, è fondamentale la pulizia degli alvei per limitare il rischio di ostacoli al deflusso nel reticolo minore, dato che già i materiali trasportati dalle piene creano forti occlusioni. Il Consorzio ha massimizzato l’impegno, sia in termini economici che nel rendere il programma degli interventi in montagna il più rispondente possibile al territorio.”

Accanto all’importo approvato dal Consiglio di Amministrazione del Burana per il territorio montano, si affianca la somma per gli interventi di somma urgenza e gli importi che residuano dai ribassi d’asta per far fronte ad esigenze impreviste. Il tutto accanto ai finanziamenti regionali e di Protezione Civile che annualmente possono rendersi disponibili.

Il sindaco di Pavullo Romano Canovi, Consigliere del Consorzio Burana, esprime soddisfazione per il salto di qualità che il Consorzio ha fatto in questi anni, rispettando gli impegni presi ed investendo di più in montagna, compatibilmente con il funzionamento generale dell’Ente: ”le esigenze del territorio montano non si possono certo risolvere con il programma del Consorzio, ma i contributi reinvestiti dei consorziati sono una garanzia di intervento tutti gli anni.”

Circa l'autore

Lascia un commento

Daily News

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Agenda

© daniela ducato per

Innovazioni sartoriali e green conservation. Daniela Ducato presenta al Salone del Libro di Torino il 21 maggio

19/05/2022
Innovazioni Sartoriali e Green Conservation al Salone del Libro di Torino

NovelFarm a Pordenone Fiere 25 – 26 maggio

17/05/2022
NovelFarm è la mostra-convegno internazionale sulle nuove tecniche di coltivazione, indoor e vertical farming, acquaponica, idroponica e aeroponica. L’evento, unico nel suo genere in Italia, sarà occasione di incontro e dibattito per tutti i professionisti del mondo dell’agritech. IL PROGRAMMA Next Gen AgricultureSoilless MarketsHorticulture Influencers Farming the CityCyber AgricultureGreenhouses are Green VAI AL PROGRAMMA COMPLETO L’appuntamento […]

Festival Dialoghi di Pistoia: la narrazione sull’ambiente con Adriano Favole e Andrea Staid

16/05/2022
Sabato 28 maggio, alle ore 11.00 al teatro Manzoni, nell’ambito del festival Dialoghi di Pistoia (27-29 maggio), gli antropologi Adriano Favole e Andrea Staid saranno relatori nell’incontro “Noi siamo ambiente: la grande narrazione“. Dopo anni di cecità e silenzio, infatti, la grande narrazione dei nostri tempi è oggi quella sull’ambiente e sulla crisi climatica. Prendendo spunto dai loro studi […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »