Select Page

Un modo diverso di bere l’acqua. La storia dell’azienda Culligan

Un modo diverso di bere l’acqua. La storia dell’azienda Culligan

 

di  Silvia Moranduzzo.

   Bere acqua fa bene, ripetono i medici, perchè è una componente fondamentale del nostro organismo: regola l’equilibrio elettrolitico, trasporta le sostanze ed elimina le scorie.

L’acqua favorisce l’eliminazione delle sostanze di rifiuto dall’organismo. Favorisce lo sviluppo muscolare in soggetti che pratichino attività fisica in quanto:

– il 75% della massa muscolare è costituita d’acqua;

– l’acqua antagonizza gli effetti catabolici del cortisolo.

Se l’attività fisica è prolungata le ghiandole surrenali aumentano la produzione di cortisolo, un ormone che ha un effetto catabolico sul tessuto muscolare, cioé tende a “disgregarlo” per produrre energia: l’acqua contrasta tale attività catabolica. L’acqua conferisce forma e rigidità ai tessuti, consente di mantenere adeguatamente umide le superfici di naso, occhi, orecchie, favorisce l’adeguata lubrificazione delle articolazioni tramite la produzione di liquido sinoviale.

Aqua vitam est.Culligan1

I medici consigliano di bere una quantità d’acqua tra i 1200 ml (6 bicchieri) e i 2000 ml (10 bicchieri) al giorno. Tuttavia, bere acqua di qualità è fondamentale per beneficiare degli effetti. Per questo, potrebbe essere utile in alcuni contesti un sistema di depurazione, come quelli offerti dalla ditta Culligan, di Bologna.

L’azienda apre nel 1960 e diventa subito leader nel trattamento dell’acqua in Italia: ad oggi conta 12 filiali e oltre 90 fra concessionari, agenti e centri assistenza dipendenti su tutto il territorio nazionale. Si occupa di offrire soluzioni per la depurazione per case, uffici, aziende commerciali, alberghi e industria.

All’ospedale di Rovigo, per esempio, Culligan si occupa di trattamento dell’acqua per emodialisi e per la separazione di soluzioni iniettabili con diversi tipi di impianti.

 

A livello farmaceutico, l’azienda offre differenti soluzioni:

– una filtrazione catalitica a Pirolusite per l’abbattimento di ferro e manganese, filtrazione di adsorbimento a carboni attivi per l’eliminazione del Cloro in eccesso ed eliminazione delle sostanze organiche;

– la purificazione dell’acqua che garantisce la quasi totale rimozione dei sali disciolti fornendo un’acqua di elevata qualità: la rimozione di anidride carbonica in eccesso viene effettuata da un degasatore a membrana che, con l’ausilio di aria compressa purificata, esegue l’eliminazione della CO2 fino al 98%.

Culligan3

Per quanto riguarda le abitazioni, l’azienda propone dei metodi di filtraggio dell’acqua per eliminare ferro, manganese, solventi clorurati, batteri, alghe e protozoi. I filtri Culligan funzionano con una valvola idraulica comandata da un programmatore elettronico che regola le fasi di servizio, il lavaggio in controcorrente e il risciacquo utilizzando dei minerali filtranti.

Non mi sono mai fidata dell’acqua del rubinetto – afferma Serenella, di Rovigo – ma non ero soddisfatta nemmeno dell’acqua in bottiglia. Ho voluto provare un filtro Culligan e per ora mi trovo bene, senza contare che risparmio moltissimo nell’acquisto delle confezioni d’acqua“. L’unico difetto dei filtri di questo genere è che l’acqua che si beve è demineralizzata, quindi non contiene nemmeno quei minerali che servono al nostro organismo.

 

Culligan non si occupa solo di produrre acqua pulita per case, servizi e ospedali. Il 12 gennaio 2010 Haiti ha visto uno dei peggiori terremoti della sua storia. L’azienda ha inviato immediatamente 250 mila bottiglie d’acqua potabile ai sopravvissuti ma si necessitava una soluzione migliore. Gli impianti UF-P2 erano ancora in progettazione: si trattava di sistemi per ambienti esterni difficili, pensati per essere assemblati e installati rapidamente e per fornire grandi quantità di acqua potabile in poco tempo. Vennero inviati dall’ufficio commerciale operativo di Vernon Hills, in Illinois, a Port-au-Prince. “Il nostro personale in loco è riuscito a scaricare gli impianti, installarli e iniziare a filtrare l’acqua in un solo giorno anche se non avevano mai visto o lavorato su apparecchiature di questo tipo in passato” ha dichiarato Kary Kingsland, vicepresidente di Convoy of Hope, organizzazione umanitaria che si occupa di alimentazione dei bambini.

About The Author

Leave a reply

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Loading...

Water Natura

UA-116066244-1