Seleziona Pagina

Il fenomeno delle maree: disagio e bellezza della natura

Il fenomeno delle maree: disagio e bellezza della natura

di Simone Giovanelli.

Monumenti, aeroporti, città. La marea colpisce ovunque.

 

Mont Michele 2 gqitalia.it

I più informati sapranno che il 22 marzo scorso in Francia si è assistito ad uno degli eventi naturali più sensazionali:  a Mont Saint – Michel in migliaia si sono riuniti per ammirare quella che è stata chiamata la “marea del secolo” provocata dalla precedente eclissi di sole (nonostante in realtà avvenga ogni 18 anni).  In meno di 20 minuti la terra è stata sommersa dall’acqua, regalando al pubblico una giornata da non dimenticare.

 

 

Ma il fenomeno della marea non interessa solo il suolo francese. Altre luoghi sono stati marchiati dall’acqua salata in maniera più o meno particolare: è il caso di Hong Kong, dove nel gennaio 2015 le coste cinesi sono state immortalate in una luce azzurra fluorescente. Purtroppo questo spettacolo naturale è dovuto alla presenza di microrganismi tossici (Noctiluca scintillano), nocivi per  flora e fauna nelle vicinanze, e che ha potuto proliferare grazie all’inquinamento marino provocato dalle industrie della zona. Una visione sublime, ma  che nasconde retroscena terribile.

Hong kong buzzland.it 1

 

Barra airport in the Outer Hebrides

Seppure mare e cielo siano agli antipodi, l’acqua alta può essere un problema anche per chi di professione si occupa di volo. Stiamo parlando dell’ aeroporto sull’isola di Barra (Scozia) definito anche aeroporto fantasma: nato nel 1936, l’aeroporto scozzese è l’unico al mondo in cui i velivoli decollano ed atterrano su una spiaggia, fatto che ci porta a considerare nuovamente il fenomeno marea. Difatti una delle tre piste dello stabile finisce spesso sott’acqua divenendo inutilizzabile. Gli orari di volo subiscono quindi molte variazioni in base alle stagioni ed i voli notturni sono proibiti (salvo emergenze).

kontrokultura.it barra

 

 

Non dimentichiamo però le bellezze di casa nostra. Tra le città d’arte dello stivale, Venezia è senza dubbio una delle più belle, e tale fascino deriva anche dalla marea (causata sia da moti celesti, sia dalle condizioni meteorologiche dell’atmosfera) che spesso allaga varie zone della città. Sopra gli 80 cm viene definita acqua alta e provoca parecchi problemi di trasporto. Una volta ogni 4 anni si verifica la marea “eccezionale”, superiore ai 140cm sullo zero mareografico ed in tali casi la città viene allagata per oltre il 59% (www.comune.venezia.it). Ma ormai la città è abituata a questa problematica: i cittadini in caso di marea eccezionale sono avvisati da segnali acustici e da sms inviati dal Centro Maree comunale. La marea più alta mai registrata è avvenuta il 4 novembre 1966, con una altezza di 194cm.

venezia

 

 

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »