di Giacomo Zobbio.

In un terra vocata al vino, alle bollicine italiane forse più conosciute all’estero e ormai competitive con lo champagne, incombe una minaccia che attenta alla salute dei cittadini oltre che allo sviluppo del business enologico.