Seleziona Pagina

Continuano i furti alle casette dell’acqua

Continuano i furti alle casette dell’acqua

di Martina Stocco


Una breve sosta alla Casa dell’acqua e mentre riempi le bottiglie vieni derubato. È la situazione in cui si sono trovate diverse persone nelle settimane passate. I primi episodi risalgono già alla scorsa estate. L’area interessata è quella di Modena Est, in via Indipendenza. La fonte di acqua minerale presso il parco Berlinguer è stata fortemente voluta dai residenti.

Tuttavia, questi episodi fanno arrabbiare i tanti che si riforniscono al distributore di acqua ogni giorno. «Era tanto tempo che desideravamo questo servizio a Modena Est – spiega sconfortato un residente in pensione – e ora che c’è abbiamo paura a venire a prendere l’acqua. Ho sentito che a diverse donne è stato spaccato il finestrino della macchina. Cerco di rifornirmi sempre durante la giornata, mai di sera. Ma il problema non è circoscritto al distributore: c’è un vandalismo generalizzato in tutta la zona».

Cosa intende?

«Tante macchine posteggiate la notte nel parcheggio a fianco alla polisportiva – spiega il pensionato – vengono ritrovate la mattina con i finestrini rotti. Inoltre, diverse panchine nel parco sono state rovinate da un gruppetto di vandali».

C’è una soluzione?

«Non saprei – risponde l’intervistato – forse l’installazione di telecamere proprio a ridosso della Casa dell’acqua potrebbe intimidire i delinquenti. Anche maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine aiuterebbero come deterrente».
A pensarla così c’è qualcun altro. «È un peccato che un importante servizio come quello delle Case dell’acqua – rimarca un altro abitante di Modena Est – sia preso di mira dai delinquenti. Telecamere posizionate sul distributore di acqua migliorerebbero la situazione che si è creata».

FOTO BY: Pete WrightNew Seasons Market Cedar Hills, Beaverton, United St

Circa l'autore

Lascia un commento

Water Stories

Water Video

Caricamento in corso...

Water Natura

UA-116066244-1