Seleziona Pagina

Biochar all’orto botanico di Parma

Biochar all’orto botanico di Parma

di Michela Pagano

Approda a Parma il progetto BIOCHAR. Si tratta di un’iniziativa, promossa dal Comitato territoriale Iren di Parma in collaborazione con l’Università di Parma, che mira ad inserire la città all’interno di una rete di “smart cities” in cui vengono sviluppate idee e progetti da condividere con altre città del mondo. Il progetto si rifà infatti alla collaborazione già avviata tra la città di Parma e quella di Stoccolma sul tema delle cosiddette “città intelligenti” che vuole coinvolgere aziende ed enti locali con l’obiettivo di migliorare la vita delle città e dei cittadini su diversi livelli. La città di Parma entra quindi nella rete del progetto BIOCHAR unendosi agli già presenti Stati della California, negli Stati Uniti d’America e del Mysore, in India.

Il progetto è stato presentato ieri, 11 dicembre, presso l’Orto Botanico dell’Università di Parma dal Vicepresidente di Iren Ettore Rocchi, il Direttore dell’Orto Botanico dell’Università di Parma Marcello Tomaselli, il Pro Rettore vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli e il responsabile scientifico del progetto Alessio Malcevschi, docente del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma.

Esso consiste nell’utilizzo di una parte delle potature provenienti dalle aree verdi della città per la realizzazione di BIOCHAR, ovvero di carbone vegetale che, incorporato nel terreno, aiuta a migliorare le sue caratteristiche dal punto di vista colturale. Il BIOCHAR si presenta infatti come un ammendante del terreno, che ne migliora le caratteristiche di permeabilità, porosità, aerazione, capacità di trattenere l’umidità. In particolar modo la sua caratteristica di porosità lo rende capace di inglobale una grande quantità di acqua, fertilizzanti e nutrienti riuscendo così a diminuirne lo spreco. Inoltre il BIOCHAR resiste al naturale degrado nel suolo ed è in grado di trattenere per un lungo periodo di tempo il carbonio riducendo così le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Un’iniziativa questa che vede alla base un uso sostenibile e pubblico delle risorse ambientali urbane in un’ottica di green economy e che per il momento sarà sperimentata per un periodo di due anni presso l’Orto Botanico dell’Università di Parma prima di poter essere implementata, eventualmente nei prossimi anni, su scala più ampia.

Il BIOCHAR rappresenta una risposta tecnicamente facile, vantaggiosa, rispettosa dell’ambiente e della salute e perfino economica, che sfrutta l’utilizzo “intelligente” del residuo carbonioso derivante dalla gestione del verde urbano raccolto dalla potatura e dalla manutenzione delle aree verdi pubbliche, in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Circa l'autore

Lascia un commento

Daily News

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Agenda

NovelFarm a Pordenone Fiere 25 – 26 maggio

17/05/2022
NovelFarm è la mostra-convegno internazionale sulle nuove tecniche di coltivazione, indoor e vertical farming, acquaponica, idroponica e aeroponica. L’evento, unico nel suo genere in Italia, sarà occasione di incontro e dibattito per tutti i professionisti del mondo dell’agritech. IL PROGRAMMA Next Gen AgricultureSoilless MarketsHorticulture Influencers Farming the CityCyber AgricultureGreenhouses are Green VAI AL PROGRAMMA COMPLETO L’appuntamento […]

Festival Dialoghi di Pistoia: la narrazione sull’ambiente con Adriano Favole e Andrea Staid

16/05/2022
Sabato 28 maggio, alle ore 11.00 al teatro Manzoni, nell’ambito del festival Dialoghi di Pistoia (27-29 maggio), gli antropologi Adriano Favole e Andrea Staid saranno relatori nell’incontro “Noi siamo ambiente: la grande narrazione“. Dopo anni di cecità e silenzio, infatti, la grande narrazione dei nostri tempi è oggi quella sull’ambiente e sulla crisi climatica. Prendendo spunto dai loro studi […]

Ricadute locali dei Cambiamenti Climatici a Parma

15/05/2022
16 MAGGIO 2022 Le ricadute locali dei Cambiamenti Climatici, incontro promosso dal CEA di Parma. Le anticipazioni stampa dell’aprile 2022 tratte dal documento riguardante la mitigazione, che completa il 6° rapporto (AR6) della commissione scientifica internazionale delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (IPCC), sono alla base della decisione di organizzare localmente una iniziativa pubblica sugli […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »