Seleziona Pagina

MASSERIE PUGLIESI: LE CATTEDRALI NEL DESERTO DEL NOSTRO TEMPO

MASSERIE PUGLIESI: LE CATTEDRALI NEL DESERTO DEL NOSTRO TEMPO

Si definiscono ancora “masserie”, e da qualche anno rappresentano il maggior polo di attrazione turistica della Puglia.
Anticamente nate come fortezze chiuse, centro della vita degli antichi latifondi, oggi le masserie fanno tanta parte del fatturato turistico annuo della regione.

L’idea originale diffusasi ormai una decina di anni fa, di cui i più comuni agriturismi sono un esempio, era quella di riprendere quei vecchi quanto caratteristici complessi di case, spesso diroccati, e riqualificarli per tirarne fuori un business nuovo che facesse della tradizione e del chilometro zero le sue colonne portanti.

Ma quanto bene fanno al paesaggio?

Quella che da un lato potrebbe essere arretratezza di infrastrutture in una delle regioni meno deturpate d’Italia, vive oggi il paradosso delle masserie proprio perché non tutte queste sono diretta eredità di quel mondo rurale a cui vorrebbero alludere.

Molte di queste, infatti, tirate su da zero con imponenti costruzioni atte a emulare dei veri e propri borghi, sorgono come cattedrali nel deserto dello splendido quanto singolare paesaggio pugliese.

Dal business, inizialmente sì fruttuoso ma comunque rispettoso del paesaggio, fatto di una genuinità d’intenti oltre che di cibi, si è tristemente giunti allo sfruttamento commerciale e senza limitazioni dell’idea nel nome del sacro dio denaro.

Naturalmente di tutto questo ne ha risentito il paesaggio.

Tra le enormi distese di ulivi secolari, i veri padroni di questa terra, vanno ergendosi come una nota stonata queste macchine da soldi mascherate col latte di calce, delimitate da finti muretti a secco, che raccontano una tendenza e non una tradizione riportata in vita.

Si parla di un business da milioni di euro l’anno, di alcune tra le mete turistiche più ambite di tutto il mondo a cui hanno concesso uno scatto anche il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, la regina della musica pop Madonna ed anche la più nostrana ma di certo non meno internazionale Chiara Ferragni.

Certo, lavoro, riqualificazione, utili e progresso: ma qualcuno ha provato a chiedersi cosa ne pensa il paesaggio?

Qualcuno ha pensato che, anche in questo caso, la morale non dovrebbe essere bypassata così facilmente a favore del guadagno?

Circa l'autore

Lascia un commento

Daily News

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Agenda

Paga con la carta di credito e tuteli le foreste

24/06/2022
,Flowe – B Corp che mira a educare i giovani sui temi dell’innovazione e della sostenibilità economica, sociale e ambientale – ha redatto insieme all’agronomo Guido Cencini un vademecum di approfondimento sui 5 benefici che apportano a più livelli le piante. Iniziatva lanciata in concomitanza con la Giornata della foresta pluviale. Flowe pone inoltre l’attenzione sulla campagna Freshback, attiva fino al 30 giugno. Con la collaborazione […]

Marsala: al via la seconda edizione del KiteFest

21/06/2022
di Gloria Nobile   Sport, musica, enogastronomia, arte e natura: ecco cosa succede quando il talento incontra l’occasione. Quest’anno a Marsala, sulla costa occidentale della Sicilia, la stagione turistica si apre con la seconda edizione del KiteFest che avrà luogo dal 26 giugno al 3 luglio nella Laguna dello Stagnone. Lo straordinario successo della prima […]

Trekking inclusivo. Partito il Cammino di San Vili

21/06/2022
Il gruppo di camminatori vedenti e non vedenti hanno inaugurato la Special Week. Da oggi al 26 giugno cammineranno insieme per 100 km lungo lo storico cammino tra Madonna di Campiglio e Trento. Un’esperienza in mezzo alla natura e molti eventi, per scoprire che la disabilità può essere un valore aggiunto Madonna di Campiglio, 21 […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »