Seleziona Pagina

Una popolazione inquinata

Una popolazione inquinata

di Vittoria Fonzo

Il nostro, si sa, è il paese degli eterni ritorni. Proprio per questo nessuno sarà sconvolto dalla notizia del giorno: l’acqua di Taormina è nuovamente inquinata. L’emergenza ha inizio circa sei anni fa a partire dalla frazione di Trappitello, un piccolo borgo di appena 3600 abitanti. L’acqua captata dai pozzi di Santa Filomena, prima di essere introdotta nel sistema idrico comunale, risulta fortemente inquinata in virtù di un’elevata presenza di batteri nei pozzi stessi.

Secondo l’amministrazione comunale la situazione sarebbe sotto controllo e ogni rischio viene evitato grazie a un trattamento eseguito direttamente alla fonte. L’acqua “clorata” non risolve però il problema alla radice. Non risulta infatti ancora individuata la causa reale ed effettiva dell’inquinamento.

I rischi a cui viene esposta la salute pubblica non si limitano, però, alla questione idrica. Il mare stesso da tempo subisce e perisce per la discarica a pochi chilometri dalla costa. Si ricorda al tal proposito il caso della ‘mucca morta’ che solo pochi anni fa galleggiava tra le acque della Sicilia. La carcassa trasportata dalla corrente per chilometri, da Letojanni a Fiumefreddo, è emblema dello stato d’allarme in cui versa uno dei centri turistici siculi per eccellenza.

La contestazione legittima che lamenta lo stato idrico della città si accompagna al disinteresse pubblico per l’inquinamento marittimo. Le ripercussioni fisiche dei due casi non tardano a rivelarsi. Diversi sono i casi di contagio per le malattie diffuse durante la stagione balneare, oltre alle complicazioni mediche che l’ingerimento dell’acqua, solo chimicamente depurata, provocano all’organismo.

A scaricare in mare, però, è proprio parte di quella popolazione che le conseguenze le paga sulla propria pelle. Appare forse paradossale che a non rispettare il mare siano proprio i suoi più assidui frequentatori. L’inquinamento, evidentemente, si è insinuato ben oltre la dimensione fisica, arrivando fino in fondo alla coscienza collettiva

 

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

Italia: vai con l’drogeno. Sfida da vincere

06/12/2022
  Roma, 6 dicembre 2022 – “Sembrerebbe, finalmente, essere arrivata la grande rivoluzione dell’idrogeno per il nostro Paese”. È quanto ha affermato il Prof. Marco Mele, economista dell’università Unicusano di Roma, intervenuto ad una nota emittente statunitense pochi giorni fa. “Per il nostro Paese è la più grande scommessa dei prossimi 15 anni, ed è la chiave per […]

La denuncia di Green Impact.

06/12/2022
  Roma, 6 dicembre 2022 – Paradosso biodiversità. Mentre i leader mondiali si riuniscono a Montreal per la COP 15 sulla biodiversità per discutere su come arrestarne il drammatico declino e ridurre la perdita di specie ed ecosistemi, l’UE, Italia compresa, continua a sovvenzionare la biomassa forestale a fini energetici distruggendo così foreste, habitat, piante […]

EMERSIONI: la presentazione a “Non Rassegnamoci”

21/11/2022
Martedì 22 novembre alle 18.30, alla Chiesetta del Parco Trotter (Via mosso 7), ci sarà il terzo appuntamento di Storie, la rassegna letteraria di Municipio 2 curata da Potlatch all’interno della rassegna “Non Rassegnamoci”. Durante l’evento verrà presentata la rivista Emersioni. Emersioni è una rivista digitale e gratuita per parlare di cose difficili dando voce […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »