Seleziona Pagina

Air WnC, il water a portata di App

Air WnC, il water a portata di App

Il video lancio di una finta applicazione realizzato per ottenere visibilità

di Martina Liscia

Combocut è una video agency che nel 2014 (anno di grande successo per Air BnB) ha escogitato una strategia alternativa per ottenere visibilità tramite un video che doveva essere il lancio di un’applicazione, inventata ma molto verosimile.

Funzione dell’app? Poter prenotare il water più vicino in caso di necessità, grazie ad una mappa che segnala tutti i bagni disponibili presso le case che vi aderiscono.
L’idea sicuramente in questo momento storico non sarebbe delle migliori per questioni di contaminazione, eppure nel 2014 il video ha avuto un discreto successo. I creativi della combocut spiegano che l’obiettivo era far conoscere l’agenzia stessa e rinforzare l’affezione al brand ComboCut per chi già li conoscesse.

Il video è una clip-parodia sul topic Sharing Economy, durante un vero periodo di boom del fenomeno, ha come protagonista l’attore di teatro Nicolò Mazzotti ed è stato girato a budget 0. Non si chiarisce mai se l’app esista o meno, con lo scopo di alimentare il dialogo online su questo dubbio. E’ stato addirittura comprato il dominio airwnc.com per consolidare la teoria che l’app fosse vera (alla fine del sito però era riportata la firma dell’agenzia).

La diffusione del video è stata un’attività strategica di Digital PR e i primi ad accogliere l’operazioni sono stati Ninja Marketing, ma hanno dedicato articoli anche Wired.it, Fanpage, Radio Deejay, Blitz Quotidiano, Open Magazine, Corriere.it e Giornale.it

Le views ottenute in totale non sono quantificabili ma quasi 30.000 persone hanno visitato il sito nell’arco di una settimana e l’app ha avuto una reach di ben 1.634.931 utenti. La notizia ha fatto il giro del mondo, finendo sul Times perché i ragazzi sono stati contattati dagli Stati Uniti per realizzare un WnC Americano!

Il successo ottenuto dalla video agency tramite il video è stato accuratamente studiato: “Intendevamo animare le conversazioni online – anche a livello social – riguardanti la nostra video agency per generare traffico qualificato verso il nostro sito attirando non solo i curiosi interessati a conoscere il team di creativi e professionisti che hanno realizzato il video, ma anche profili di digital marketer che avrebbero potuto sceglierci per l’expertise dimostrata in termini di ideazione, realizzazione e distribuzione di video con finalità virali.” -combocut.com

Il primo passo è stato quello di contattare i blogger a cui sarebbe potuto interessare parlare dell’app, selezionandoli principalmente per categorie quali tecnologia, app, viaggi e marketing. Probabilmente ora si punterebbe prima sugli influencer e sui social, ma nel 2014 come combocut spiega nel sito, il blogger:

“-conferisce credibilità al video grazie all’autorevolezza della sua penna
-dedicando un articolo all’app, è in grado di spiegarne il funzionamento dando il giusto spazio anche alla squadra che firma il video.
-il blog fa da cassa di risonanza: non solo permette di raggiungere i lettori fidelizzati ma anche di estendere la visibilità del video attraverso i canali social del magazine.
-più un blogger è seguito, più una citazione all’interno di un articolo sarà molto preziosa in ottica SEO.”
-airwnc.com

I blogger che sono stati contattati non sono stati propriamente avvisati del fatto che l’app effettivamente non esistesse. Cosa hanno scritto allora ai magazine e blogger?

  • “La verità: che ci è venuta in mente un’app (non ancora in commercio) e abbiamo realizzato il video di lancio.” airwnc.com

Effettivamente, AirWnC è stata una trovata pubblicitaria geniale e originalissima da parte dei creativi di combocut, e potrebbe essere un’ottima idea in un futuro privo di COVID.


Qui sotto il link del video lancio dell’app:
https://youtu.be/Bp4clkBxSzQ

Circa l'autore

Lascia un commento

Water Sponsor

Water Stories

Water Video

Caricamento in corso...

Water Natura

Membro della Internet Defense League

UA-116066244-1