Con l’inizio di un nuovo “anno dell’acqua”, i californiani si preparano a ulteriori tagli . Perchè se la siccità non si attenua quest’inverno, i funzionari potrebbero non avere altra scelta che applicare misure di conservazione obbligatorie in tutto lo stato, ha riferito il Los Angeles Times. Ma cos’è un anno d’acqua?

Questo articolo è interessante per due ragioni: perchè definisce l'”anno dell’acqua”, che non coincide con quello solare, e perchè conferma una serie di articoli apparsi negli ultimi mesi che nella pesante siccità che da anni affligge la California individuano seri e pesanti rischi sulla produzione di cibo negli States.

https://phys.org/news/2021-09-critical-groundwater-recover-drought.html

L’US Geological Survey definisce l'”anno dell’acqua” come il periodo di 12 mesi che va dal 1 ottobre al 30 settembre. Poiché l’anno dell’acqua è designato dall’anno solare in cui termina, ciò significa che ad oggi siamo già nell’anno idrico 2022. I californiani stanno iniziando a tagliare: il governatore Gavin Newsom (D) aveva già chiesto ai californiani a luglio di ridurre volontariamente l’uso dell’acqua del 15%, ma i funzionari stanno prendendo in considerazione l’implementazione di restrizioni obbligatorie se le cose peggiorano, secondo il Times. I residenti avevano raggiunto una riduzione del 16% dell’uso dell’acqua dalla precedente siccità, ha riferito il Times, citando il segretario alle risorse naturali della California Wade Crowfoot.

I californiani hanno ridotto il consumo di acqua dell’1,8% totale a luglio rispetto allo stesso mese del 2020, secondo il Times. Ma potrebbe non essere abbastanza. “Questo inverno, guarderemo, se i californiani con la conservazione volontaria raggiungeranno quel 15 per cento”, ha detto Crowfoot in una telefonata con i giornalisti (…)  “Non esiste una data limite per considerare la conservazione obbligatoria, ma la seguiremo da vicino”.

L’intero stato si sta prosciugando. La siccità ha colpito duramente la California nel nord, nel sud e nel mezzo dello stato. La città di Ukiah, situata a circa 150 miglia a nord-ovest di Sacramento, ha vissuto un anno d’acqua che è stato il suo “secondo più secco mai registrato”  (…) superato solo dal 1923 al 1924, ha riferito l’Ukiah Daily Journal, citando l’ufficio Eureka del National Weather Service.

La Sonoma County Water Agency, nel frattempo, ha annunciato all’inizio di questa settimana che avrebbe offerto kit gratuiti di risparmio idrico ai clienti  nei paesi di Sonoma e Marin. I kit includono un secchio per conservare l’acqua per il riutilizzo, un soffione a basso flusso, un timer per doccia di cinque minuti, un aeratore per rubinetto a basso flusso, compresse di colorante per wc per testare le perdite e un ugello per tubi da giardino a chiusura autonoma.

UNA SICCITÀ ‘PER I LIBRI DEI RECORD’. Sei mesi senza pioggia : la capitale dello stato, Sacramento, ha segnato il 195 ° giorno dall’ultima caduta della pioggia, battendo un record stabilito nel 1880, ha riferito SFGate, citando il National Weather Service. Tutte tranne otto delle 58 contee della California sono rimaste sotto un’emergenza siccità mentre i camion consegnavano acqua alle comunità della California centrale e settentrionale e gli agricoltori sradicavano i loro mandorleti e vigneti, secondo SFGate.

Cosa accadrà? Crowfoot  ha detto che lo stato ha perseguito “approcci personalizzati” alla conservazione, oltre a promuovere la campagna Save Our Water della California per diffondere la consapevolezza. Secondo il Times ha anche detto che il budget di 15 miliardi di dollari recentemente approvato dalla California per affrontare il cambiamento climatico include un accantonamento di 5,1 miliardi di dollari per la risposta alla siccità e progetti idrici,  definendolo  “un salto quantico di investimenti”.

Il presidente del consiglio di controllo delle risorse idriche statali Joaquin Esquivel ha aggiunto che il Water Board ha stanziato 1 miliardo di dollari per rafforzare i sistemi idrici, alla luce delle normative dell’era pandemica che hanno vietato i tagli dell’acqua ai clienti, ha riferito SFGate.

Un futuro incerto si profila per i californiani, che  guardano il Pacifico questo autunno con la speranza di “precipitazioni vivificate”, come ha scritto Peter Gleick, co-fondatore e presidente emerito del Pacific Institute, in un editoriale per il Los Angeles Times. Queste le sue ultime parole: “Gli ultimi due anni sono stati brutti: anni di siccità, caldo, incendio e collasso ecologico”(…)  Una ripetizione degli ultimi due anni sarebbe catastrofica. Ogni siccità è diversa, ma con il cambiamento climatico che alza la posta, l’attuale siccità sarà probabilmente da record”.