Seleziona Pagina

Ita Airwaves e l’inquinante pittura blu

Ita Airwaves e l’inquinante pittura blu

Fa scuotere molte teste la decisione della Ita Airwaves, che ha scelto una volta per tutte un colore per la sua flotta personale. Una decisione apparentemente solo estetica, ma che potrebbe causare un danno ambientale mai considerato prima. 

La flotta di Ita Airwaves, la compagnia che sostituirà Alitalia nel prossimo futuro, sarà di un distinto azzurro metallizzato, un colore da sempre associato all’Italia in ambienti come quello sportivo, e immediatamente riconoscibile – anche se per i motivi sbagliati. La “start-up dei cieli” è stata sostenuta con un finanziamento sovvenzionato direttamente alla Commissione UE e conta di più di cinquanta aerei, con l’obiettivo di raddoppiare il numero entro il 2025. Quella semplice tinta blu sarebbe infatti causa, a detta di un recente studio, di un ulteriore consumo di carburante, questo a sua volta per via del peso aggiuntivo pari a ben trecento chilogrammi. 

Secondo le fonti interne di Ita Airwaves, interpellando direttamente i loro tecnici, il peso aumentato sarebbe “solo” di centoventi chili, ma si tratta comunque di un’aggiunta inquinante. Tale tipo di pittura metallizzata è infatti preferibile per le automobili, e le altre compagnie aeree preferiscono il bianco per semplicità di manutenzione. La Ita Airwaves intende comunque mobilitarsi per limitare lo spreco e “rilanciare” i nuovi aerei riducendo il peso. 

Non è nemmeno l’unica problematica di logistica ad affliggere l’aviolinea italiana: trattandosi di una startup, ben otto voli in direzione Milano Linate sono stati costretti a un dirottamento d’emergenza a causa della nebbia: in assenza di visibilità ottimale, gli aerei non possono atterrare. 

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

EMERSIONI: la presentazione a “Non Rassegnamoci”

21/11/2022
Martedì 22 novembre alle 18.30, alla Chiesetta del Parco Trotter (Via mosso 7), ci sarà il terzo appuntamento di Storie, la rassegna letteraria di Municipio 2 curata da Potlatch all’interno della rassegna “Non Rassegnamoci”. Durante l’evento verrà presentata la rivista Emersioni. Emersioni è una rivista digitale e gratuita per parlare di cose difficili dando voce […]

Unapol a Gustus 22 Expo Sapori Mediterranei 

19/11/2022
Unapol – Unione Nazionale Associazioni Produttori Olivicoli sarà presente a Napoli nei giorni 20, 21 e 22 Novembre presso i padiglioni di Gustus 2022, il Salone Professionale dell’Agroalimentare, Enogastronomia e Tecnica che quest’anno giunge alla sua VIII Edizione.   “Gustus rappresenta un evento di rilevanza strategica per il settore agroalimentare e dell’enogastronomia – commenta Tommaso Loiodice, Presidente Unapol – non solo del Sud Italia, ma può e […]

Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito, Identità, Futuro

16/11/2022
Nell’ambito della ricerca interdisciplinare Po fiume d’Europa, Parma capitale italiana delle acque. Mito | Identità | Futuro, promossa nel 2019 dall’Università di Parma insieme ai quattro Enti di governo del fiume Po e del suo bacino idrografico che hanno sede a Parma –l’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPo), l’Autorità di Bacino distrettuale del fiume Po […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »