Un piano in arrivo per un Galles più verde: lo annuncia il ministro Lee Waters, con l’obbiettivo di diffondere il suo piano in tutte le case. A partire dall’anno prossimo ciascuna casa del Galles avrà a disposizione un albero gratuito da piantare.

Alberi nel Galles: come funziona

Si tratta di un progetto su larga scala mandato avanti da Waters, ministro responsabile nel suo paese della questione del cambiamento climatico. Un albero per ogni casa: secondo i suoi calcoli si potrebbe arrivare così a più di un milione di alberi in più. Gli alberi possono essere tenuti nel giardino di casa o, per chi non lo volesse o non ha a disposizione un giardino, verranno piantati altrove ad opera del Woodland Trust. 

Waters ritiene che l’impegno dei politici sia un tassello cruciale nel migliorare la situazione corrente. “Per toccare il cambiamento climatico i governi devono prendere la decisione migliore e fare le cose in modo più semplice. Gli alberi sono cose meravigliose e non se ne parla davvero abbastanza. Oltre ad aiutare col cambiamento climatico contribuiscono anche a rendere più pulita l’aria locale, e gestiscono le alluvioni rallentando influsso dell’acqua.”

L’utilità degli alberi

Reazione favorevole anche da parte di Jerry Langford del Woodland Trust del Galles, che si dichiara in un’intervista alla BBC. “Gli alberi sono tosti, in verità. Per uccidere un albero devi trattarlo davvero male. Basta un po’ di cura e dolcezza e starà bene. Gli serve solo un po’ d’acqua e assicurarsi che non siano soffocati dalla vegetazione competitiva.”

Gli obbiettivi del Galles a lungo termine puntano addirittura al 2050, entro il quale Waters pianifica di piantare centottantamila ettari di alberi. Un obbiettivo in scala minore è invece per il 2030, per il quale vogliono arrivare a quarantatremila ettari: molto più dei duecentonovanta che sono stati piantati l’anno scorso. 

Leggi anche: dati sulla deforestazione dopo la Giornata degli Alberi