Seleziona Pagina

Filippine in pericolo per l’uragano Odette

Filippine in pericolo per l’uragano Odette

È situazione d’emergenza nelle Filippine, travolte dal tifone Odette. L’UNICEF si impegna a mandare aiuti nelle aree colpite, ma sono in difficoltà a riunire le risorse. 

Filippine: qual’è l’emergenza?

Più di ottocentomila bambini sono stati sfollati a causa dell’uragano Odette, conosciuto internazionalmente come Tifone Rai, che ha colpito l’Asia del Sud-Est – in particolare le Filippine. I quali hanno bisogno, assieme alle loro famiglie, di un’assistenza consistente in beni di base. Acqua e nutrienti, materiale igienico e medicinale, rifugi e ripari temporanei, nonché borse da viaggio per raggiungere eventualmente una seconda postazione. 

Si è già fatto avanti lo staff dell’UNICEF, a capo dell’unità che si occupa della gestione del territorio e la localizzazione dei bisognosi. Hanno fornito già di duemila kit per le famiglie, nonché compresse per purificare l’acqua, disinfettanti, tende ospedaliere e materiale per le latrine. In particolare nelle isole più colpite: Cotabato City, le isole Dinagat, Siargao, Surigao City e Surigao del Norte. 

Famiglie in pericolo

A sovrintendere sull’operazione di assistenza è il Rappresentante dell’UNICEF nelle Filippine Oyunsaikhan Dendevnorov. Egli rivolge parole di solidarietà alle famiglie colpite, in particolare i più giovani tra le vittime.

“I nostri cuori sono con i bambini e le loro famiglie che sono stati colpiti dal tifone. Molti bambini passeranno le vacanze senza un tetto sulla testa, affamati, infreddoliti e in difficoltà psicologica. L’UNICEF sta lavorando duramente per rispondere ai loro bisogni urgenti, insieme al governo e ai nostri partner”

L’impegno dell’UNICEF

La priorità dell’assistenza è rivolta ai bambini, vittime principali anche della pandemia di Coronavirus ancora in corso. Le cure salvavita danno la priorità a loro, nonché ai neonati e alle madri, e agli adolescenti, cui deve essere garantito un diritto alla salute. L’area è piena di bambini non accompagnati che necessitano di identificazione e, quando possibile, ricongiunti alle loro famiglie.

Compito dell’UNICEF è inoltre intervenire prima che le giovani vittime rimangano intrappolate in un circolo di abuso e sfruttamento. Bisogna invece mettere a loro disposizione delle strutture d’accoglienza che sia sicura e sappia gestire in modo ottimale le loro problematiche psicologiche. 

L’UNICEF ricorda inoltre che la principale minaccia alla vita dei più poveri, direttamente correlata al tifone Odette, è il cambiamento climatico. Si impegnano dunque ad ascoltare e accogliere le voci dei giovani e dei più piccoli, cominciando da paesi come le Filippine, dando loro uno spazio prioritario nel processo decisionale sul clima. 

Leggi anche: Emergenza negli USA: tornadi e uragani da record

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

Agenda

Mini Digital Festival: è aperto il contest “Cronaca locale in formato web&social”

30/09/2022
Un’occasione per mettersi in mostra dedicata ai giovani reporter. Gli studenti di scuola superiore e universitari potranno partecipare inviando un reel o un breve video dalla durata massima di un minuto e mezzo, al contest “Cronaca locale in formato web&social”. Il contenuto deve essere informativo: ciò significa che il protagonista del video dovrà riferirsi a […]

Al Salone del Gusto esempi virtuosi di bioeconomia circolare

25/09/2022
Un evento internazionale diventa il laboratorio per dimostrare come l’utilizzo di sacchi e stoviglie in bioplastica compostabile possa dare il proprio positivo contributo alla corretta gestione dei rifiuti organici, aumentandone sia la quantità sia il corretto conferimento da parte dei visitatori. L’evento in questione è Terra Madre – Salone del Gusto 2022, lo storico appuntamento […]

‘BUSINESS PLANet’: a Cersaie il futuro delle città

22/09/2022
Le città occupano solo il 3% del territorio mondiale, ma riescono a consumare oltre il 60% dell’energia, producendo il 70% delle emissioni di gas serra e il 70% dei rifiuti globali, con una popolazione destinata a raddoppiare entro il 2050. Poco basta per individuare le città come banco di prova del prossimo futuro a livello ambientale, energetico, urbanistico, architettonico, sociale ed […]

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »