Una visione d’assieme molto interessante che è anche un  premio importante per le città che hanno saputo fare meglio nel fronteggiare una situazione eccezionale. Qual è quella creata dalla prima pandemia globale della storia. Creatività, senso pratico e spirito innovativo sono alcune delle caratteristiche che hanno consentito a 15 città sparse  per il mondo di vincere il premio offerto da Bloomberg Philanthropies  nell’ìambito del Global Mayors Challenge 2021-2022 .Ogni città  riceverà 1 milione di dollari e il supporto di esperti per lo sviluppo di un programma che fornisce soluzioni in materia di sostenibilità, equità e inclusione.

L’articolo è di Feargus O’Sullivan ed è apparso su City Bloomberg Lab il 18 gennaio 2022 https://www.bloomberg.com/news/articles/2022-01-18/winning-innovations-from-the-global-mayors-challenge

Un venditore ambulante nella città di Rourkela, in India, dove un progetto vincitore fornirà celle frigorifere alle cooperative femminili.
Un venditore ambulante nella città di Rourkela, in India, dove un progetto vincitore fornirà celle frigorifere alle cooperative femminili.Fonte: Bloomberg Philanthropies

Un mercato digitale che supporta la piantumazione di alberi, una rete di mutuo soccorso in tutta la città e un sistema di rifiuti intelligente che migliorerà la qualità dell’acqua urbana sono tra i progetti vincitori della Bloomberg Philanthropies Global Mayors Challenge 2021-2022 .

I 15 vincitori sono stati scelti tra 631 città candidate per il loro lavoro nella creazione di ambiziose innovazioni urbane sulla scia della pandemia di Covid-19, secondo un annuncio del 18 gennaio di Bloomberg Philanthropies. I progetti scelti, che abbracciano sei continenti, mirano a miglioramenti nelle aree della ripresa economica e della crescita inclusiva, della salute e del benessere, del clima e dell’ambiente, del genere e dell’uguaglianza.

Ciascun vincitore riceverà 1 milione di dollari e il supporto di esperti per sviluppare il proprio programma durante un periodo di implementazione di tre anni e oltre. In tal modo, affermano gli organizzatori della sfida, i progetti dimostreranno quanto le città possano essere vitali per fornire soluzioni alle principali questioni globali di sostenibilità, equità e inclusione.

“Le città possono implementare idee innovative a un ritmo che i governi nazionali semplicemente non possono eguagliare”

ha affermato il fondatore di Bloomberg Philanthropies ed ex sindaco di New York Michael R. Bloomberg (proprietario di maggioranza del genitore di CityLab Bloomberg LP). “I nostri quindici vincitori offrono piani audaci e realizzabili per migliorare la salute, ridurre la disoccupazione, responsabilizzare le donne e altro ancora. Collettivamente, hanno il potenziale per migliorare la vita di milioni di residenti e le soluzioni di maggior successo ispireranno le città di tutto il mondo ad abbracciarle”.

Molti dei progetti vincitori sono in una certa misura risposte alla crisi. La città di Paterson, nel New Jersey, ad esempio, ha sviluppato il suo programma vincente per offrire un trattamento rapido, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 alle persone che soffrono di disturbo da uso di oppiacei quando ha notato un forte aumento dei decessi per overdose dall’avvento del Covid. Anche Amman, in Giordania, ha sviluppato “mappe di raggiungibilità” per identificare le lacune nell’accesso ai servizi essenziali, come cibo e assistenza sanitaria, quando la città non era preparata a fornire questi servizi a tutte le sue comunità durante il blocco.

Altri riflettono una crescente consapevolezza della necessità di affrontare le disuguaglianze di genere e razziali. La capitale della Colombia, Bogotà, ad esempio, prevede di creare “blocchi di assistenza” per sostenere le badanti sovraccaricate e sottopagate, incoraggiare la riduzione del lavoro di assistenza non retribuito delle donne e formare gli uomini a svolgere le faccende domestiche. In un altro progetto che tocca quest’area, Rochester, Minnesota, si impegnerà con le comunità, i datori di lavoro e le organizzazioni sindacali per progettare percorsi per migliorare l’accesso delle donne di colore al crescente settore edile della città.

si riferisce a Innovazioni vincenti dalla sfida globale dei sindaci
Una consulenza presso l’unità di carriera mobile di Phoenix, vincitrice della Global Mayor’s Challenge 2021 che collega le persone in cerca di lavoro a risorse, opportunità e formazione. Fonte: Bloomberg Philanthropies

Giunta al suo quinto round, la Mayors Challenge 2021 è la prima ad assumere una portata globale, poiché le sfide precedenti si sono concentrate su una regione: gli Stati Uniti nel 2013 e 2018, l’Europa nel 2014 e l’America Latina e i Caraibi nel 2016. Tra i vincitori del passato figurano Il programma di Stoccolma  per convertire i rifiuti dei giardini in biochar e teleriscaldamento e il piano di Guadalajara per ridurre la corruzione attraverso una maggiore trasparenza nelle transazioni immobiliari

“The Mayors Challenge mostra che può esserci un’eredità positiva che emerge da tutte le difficoltà degli ultimi due anni e che sta accadendo nelle nostre città”, ha affermato James Anderson, che guida il programma di innovazione del governo presso Bloomberg Philanthropies. “Ora ci rivolgiamo ad aiutare questi sindaci a implementare le loro idee, valutare e diffondere le idee che producono un grande impatto”.

I 15 vincitori della più recente Global Mayors Challenge sono Amman, Giordania; Bogotà, Colombia; Butuan, Filippine; Freetown, Sierra Leone; Hermosillo, Messico; Istambul, Turchia; Kigali, Ruanda; Kumasi, Ghana; Paterson, New Jersey, USA; Phoenix, Arizona, Stati Uniti; Rochester, Minnesota, Stati Uniti; Rotterdam, Paesi Bassi; Rourkela, India; Vilnius, Lituania; e Wellington, Nuova Zelanda. Sono stati scelti da un gruppo di 50 città campione annunciate a giugno.