Seleziona Pagina

Mondo selvaggio di Muir. Padre della wilderness

Mondo selvaggio di Muir. Padre della wilderness

«La via più limpida per accedere all’Universo è attraverso una foresta selvaggia». «Le montagne mi chiamano e io devo andare, e lavorerò finché posso, studiando incessantemente». Sono 2 delle oltre 200 citazioni che compongono il volume di John Muir, forse il più ispoirato cantore della Wilderness. Edito da Piano B, Le montagne mi chiamano. Meditazioni sulla natura selvaggia di John Muir (15.00 euro, 248 pag., trad. Andrea Roveda, a cura di Alessandro Miliotti) è in libreria da oggi.

Le montagne mi chiamano è una selezione di  citazioni, la gran parte inedite, tratte dai diari, i libri e le lettere che tracciano la vita di Muir come una sorta di biografia, restituendo al lettore l’essenza del suo pensiero e del suo amore smisurato per il mondo naturale.

Considerato il “padre” dei parchi naturali fu il fondatore del Sierra Club, il più antico movimento ambientalista del mondo di cui quest’anno ricorre il 130esimo anniversario.
A lui si deve l’istituzione di numerose aree protette e un’idea di tutela della natura che ha influenzato profondamente il moderno concetto di conservazione e protezione dei luoghi selvaggi. Egli fu anche il primo scienziato a comprendere la formazione glaciale della valle dello Yosemite e a documentare il cambiamento climatico in corso, notando i segni evidenti della riduzione e del restringimento di numerosi ghiacciai in Alaska.Non fu solo un filosofo, uno scienziato, un poeta, un inventore, un alpinista e il miglior amante della montagna; egli aveva il potere di vedere la bellezza della natura come nessun altro uomo in America, e aveva la capacità di interpretarla e renderla manifesta agli altri uomini.
Dall’approdo nel Nuovo Mondo poco più che bambino – il suo «battesimo nella pura natura selvaggia» – all’illuminazione e alla comunione spirituale con le montagne, fino alle battaglie per la tutela della wilderness: in queste citazioni prende forma il visionario, il mistico della natura che ha cambiato per sempre il modo in cui gli uomini moderni guardano e si rapportano all’ambiente.
Muir – di origine scozzese – fu forse il primo uomo bianco approdato nel Nuovo Mondo a riconoscere in quelle stesse entità naturali delle presenze spirituali – divine – dotate di valore e bellezza intrinseca.
La capacità di trovare gioia e meraviglia in ogni dettaglio della natura, anche il più piccolo e apparentemente superfluo, è uno dei tratti che rende così unico il Muir scienziato e poeta, per il quale la percezione diventa meditazione: ogni volta che l’occhio vede l’occhio la mente coglie la completezza e la perfezione di ogni «frammento dell’esistente», come un tutto, compiuto ed eterno.  Muir non fu mai un professore, né un accademico ma un autentico attivista: il suo semplice andare nella natura generò per la  tutela ambientale frutti più nutrienti e abbondanti di quelli di qualsiasi altro scienziato o intellettuale a lui contemporaneo.

Circa l'autore

Lascia un commento

DAILY NEWS

CAMPIONI D SOSTENIBILITÁ

Raccontiamo storie di imprese, servizi, prodotti, iniziative che amano l’ambiente.
Sono storie di persone che guardano avanti. Che hanno lanciato startup, realizzato imprese di successo o si stanno impegnando in progetti di nuova generazione.

Uomini e donne convinti che un buon business deve essere sostenibile. In grado di promuovere un mondo e una società migliori.

Se ti riconosci in questa comunità e vorresti raccontare la tua storia contattaci.
Saremo onorati e lieti di ascoltarla e farla conoscere.
Contatto veloce:
WhatsApp : 328 6569148

Daily News

Musica per Biorepack con Paolo Fresu

06/08/2022
Berchidda (SS), 6 agosto 2022 – Chi l’ha detto che la musica non possa essere trasformata in una potente opportunità di diffondere le buone pratiche nella raccolta delle bioplastiche insieme a rifiuti organici? Con questo spirito è stata sottoscritta la partnership tra BIOREPACK, consorzio nazionale per il riciclo organico degli imballaggi in bioplastica compostabile e Time […]

Mountain Future Festival

04/08/2022
Il Mountain Future Festival debutta sabato 6 agosto e proseguirà sino al 15-18 settemnbre con  ORME Festival dei sentieri. Il Mountain  è dedicato al futuro della montagna: un laboratorio di idee per riflettere, confrontarsi, per fermarsi un attimo e apprezzare la ricchezza e la bellezza delle alte quote. Luoghi, questi, dalla bellezza infinita, ma allo stesso tempo […]

Sanatech a Bologna Fiere

02/08/2022
Bologna, 1 agosto 2022 – Un salone professionale di filiera, un luogo di incontro e matching del business, un’occasione di aggiornamento e formazione degli operatori, una vetrina per le imprese: questo e molto altro è Sanatech, la Rassegna internazionale della filiera produttiva del biologico e del naturale che torna per la seconda edizione dall’8 all’11 settembre a BolognaFiere. […]

Siccità e sostenibilità

02/08/2022
L’agricoltura tra siccità, materie prime e sostenibilità: il 3 agosto si apre a Lignano Sabbiadoro (UD) Economia sotto l’Ombrellone Il primo incontro della rassegna sui temi di attualità promossa da EoIpso affronta i temi del settore agricolo e zootecnico nella prospettiva di un rafforzamento delle filiere. Inizio alle 18.30,partecipazione libera Potrebbe essere definita la tempesta […]

Batterie a elettroliti solidi riducono impatto climatico

19/07/2022
Roma, 19 luglio 2022 – L’impiego delle batterie allo stato solido consente di ridurre drasticamente l’impronta di carbonio (carbon footprint) degli accumuli utilizzati nei veicoli elettrici con un calo complessivo che potrebbe raggiungere il 39%. Lo rivela uno nuovo studio commissionato da Transport & Environment (T&E) a Minviro, azienda specializzata nell’analisi dei cicli di vita […]

Water Stories

Water Video Interviste

Caricamento in corso...
Choose your language »