Lignano Sabbiadoro (UD), le “agroenergie” protagoniste il 23 agosto a Economia sotto l’Ombrellone 

Occasioni, difficoltà e prospettive per le aziende agricole nel contesto della transizione ecologica sono il tema del terzo appuntamento della rassegna promossa da Eo Ipso. Alle 18.30 al Chiosco numero 5 sul Lungomare Kechler. Partecipazione libera 

L’agricoltura e l’allevamento giocano un ruolo chiave nella transizione energetica, sia dal punto di vista della produzione (biomasse, biometano, biogas), sia per quanto riguarda l’utilizzo dei terreni agricoli per la realizzazione di campi fotovoltaici e agrovoltaici. Di tutto questo si parlerà al terzo incontro di Economia sotto l’Ombrellone, rassegna giunta alla sua tredicesima edizione e organizzata dall’agenzia di comunicazione Eo Ipso a Lignano Sabbiadoro (UD). Mercoledì 23 agosto, alle 18.30 al Chiosco numero 5 (Bandiera Svizzera), Lungomare Alberto Kechler 16 in località Lignano Pineta, nel corso dell’incontro intitolato proprio “Agroenergie – Occasioni, difficoltà e prospettive per le aziende agricole”, gli esperti Eros Miani (Fototherm), Marco Tam (Greenway e Filare Italia) e Philip Thurn Valsassina (Confagricoltura) si confronteranno sulle strade che l’agricoltura italiana può percorrere per aiutare il nostro Paese a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità dell’UE e del Governo. 

«Necessità ambientali, decisioni europee e governative, bisogno di aumentare le risorse energetiche rinnovabili e di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e dalle importazioni: tutto questo rende la transizione energetica una strada obbligata per il futuro» sottolinea Carlo Tomaso Parmegiani, direttore editoriale Nord Est di EoIpso e moderatore dell’incontro. «In questo scenario, agricoltura e allevamento sono al centro di una “rivoluzione verde” in cui si aprono opportunità (e rischi) per le piccole e grandi aziende agricole del nostro Paese. Con gli esperti di Economia Sotto l’Ombrellone parleremo innanzitutto di come si possono coniugare la coltivazione dei terreni e il loro contemporaneo utilizzo per la produzione energetica: l’Italia infatti è seconda in Europa per produzione di biogas e può raggiungere l’obiettivo di oltre 4 miliardi di m³ di biometano prodotto al 2026, pari a circa il 30% dell’obiettivo posto dal Governo per la sostituzione delle forniture di gas naturale importato. E poi, come sempre, cercheremo di inquadrare la questione in tutti i suoi aspetti, parlando anche di gestione dell’acqua, di idroelettrico, di fotovoltaico, di incentivi e PNRR… Perché solo una visione completa e una strategia a lungo termine possono garantire un futuro a noi e alle prossime generazioni».   

Gli incontri di Economia sotto l’Ombrellone sono in programma al Chiosco numero 5 (Bandiera Svizzera), Lungomare Alberto Kechler 16, in località Lignano Pineta a Lignano Sabbiadoro (UD). Hanno inizio alle 18.30 e sono a partecipazione libera. Al termine di ogni appuntamento, il pubblico può incontrare informalmente i relatori in un aperitivo con i vini offerti da Filare Italia. 

Economia sotto l’Ombrellone 2023 è organizzata da EoIpso con il patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro, Io sono Friuli Venezia Giulia e Consumatori Attivi; co-main supporter Greenway, Filare Italia, e Legacoop. Sponsor: Arriva Udine, FotoTherm, Confagricoltura Friuli Venezia Giulia, Karmasec, Lignano Banda Larga, Allianz, IsCopy, Soluzioni Credito, GLP e Confindustria Udine; partner tecnici: Pineta Beach, Lignano Pineta Spa, Hotel Ristorante President, Porto Turistico Marina Uno e Comunità Energetiche.   

 

GLI ALTRI INCONTRI IN PROGRAMMA 

30 agosto – Le comunità energetiche. L’esempio di Lignano e le opportunità per i privati 

Giorgio Ardito -Lignano Pineta Spa 

Mauro Guarini – Comunità Energetiche 

Michela Vogrig – Legacoop 

 

Info – Eo Ipso Srl 

Carlo Parmegiani – ctparmegiani@eoipso.it – 342 3504171 

Marco Parotti – mparotti@eoipso.it – 340 9665279 

Miriam Giudici – mgiudici@eoipso.it – 346 3907608